Anticipo 38.giornata: Il Lugano espugna l’Hallenstadion

di gio

Con una prova difensiva pressoché perfetta, i bianconeri espugnano l’Hallenstadion di Zurigo vendicando la sconfitta patita otto giorni fa alla Resega contro lo stesso avversario. Il Lugano parte bene e contiene l’inizio di gara dei leoni. I bianconeri non si fanno pregare e al terzo power play della serata passa in vantaggio con Gardner. Lo Zurigo accusa il colpo e per il resto del primo periodo fatica a rendersi pericoloso. Nel secondo periodo, i bianconeri cercano di costruire maggiormente sempre stando attenti a non scoprirsi. Il punteggio resta in bilico fino al 35.14 quando Romy trafigge Sulander per la seconda volta. Non passano che 25 secondi che i bianconeri portano a tre le loro reti grazie a Hentunen. Da quel momento il Lugano è padrone del ghiaccio anche perché lo Zurigo pare incapace di reagire. Il terzo periodo inizia col la quarta rete bianconera ad opera di Wallin che di fatto chiude la partita. Lo Zurigo a questo punto è veramente demoralizzato e dominato dagli ospiti. A poco più di sei minuti dal termine lo Zurigo realizza la sua prima rete, che più che altro è una autorete dello sfortunato Wallin che nella circostanza si ferisce contro la porta e non rientrerà più fino al termine. Le cose comunque cambiano solo a livello numerico con il Lugano ad imporsi in una partita che ha dominato e, che al contrario di quella di otto giorni fa, non ha regalato agli avversari con black out incredibili.

Zurigo Lions-Lugano 0-4 (0-1;0-2;1-1)

0-1 12:00 Gardner Ryan
0-2 35:14 Romy Kevin
0-3 35:39 Hentunen Jukka
0-4 43:38 Wallin Rickard
1-4 53:47 McTavish Dale

Tags: