Il Valpusteria supera a fatica l’Asiago

HC VALPUSTERIA – AS ASIAGO 5-3 (1-1, 1-2, 3-0)

di Ivan

Nell’ ultima partita del primo girone il Valpusteria ospita il fanalino di coda dell’Asiago e cerca due punti per riafficinarsi a metà classifica. Nel Valpusteria manca ancora Marchiori, mentre l’Asiago deve rinunciare a Rodeghiero ed a Topatigh.
Inizio partita subito di marca pusterese grazie ad una superiorità numerica dopo un minuto di gioco, la quale però non da frutti positivi e va vedere solo una buona occasione di Oberrauch, che però viene parato da D’Alessandro. La partita non è delle migliori e ci sono che parecchi passaggi sbagliati e liberazioni vietate. Il Valpusteria ci prova comunque con Aquino e con Bona, ma la loro mira non è delle migliori.
L’Asiago non si nasconde e prova ad impensierire la porta giallonera. Poi al 7° Cipruss porta in vantaggio i stellati in superiorità numerica, approfittando di una corta respinta di Ottosson su tiro di Surma. L’Asiago prende coraggio e si presenta parecchie volte in modo pericoloso davanti alla gabbia del Valpusteria, che riesce a cavarsela solo con fatica. Al 15° Moschen manda in panca puniti per una scaramuccia Oberrauch del Valpusteria e Forster e Leinweber dell’Asiago. Ed è proprio in questa superiorità che i lupi gialloneri agguantano il pareggio con una bella conclusione a fil di palo di Aquino. In chiusura di periodo è ancora Aquino ad avere una buona occasione, però la sua mira non è delle migliori.

Il periodo centrale comincia subito con un brivido per i tifosi locali, quando Leinweber, ben imbeccato da Mosele, centra in pieno il palo. Poi è il Valpusteria a provarci un paio di volte con Kelly, Eriksson e Bona, ma D’Alessandro si mostra attento. Al 32° Erlacher finisce di nuovo in panca puniti ed l’Asiago ne approfitta subito andando sul 2-1 grazie ad una palombelle ai Leinweber dalla blu, che Ottosson si lascia sfuggire dalla pinza. 4 minuti dopo subito il pareggio su un capovolgimento dove Moger mette davanti alla porta un bel disco che Mair riesce a deviare in porta. Però in tifosi locali non possono gioire a lungo, dato che un minuto dopo Ottosson si fa trafiggere per la terza volta (prestazione veramente incolore del goalie pusterese colpevole sulla seconda e terza rete). Robinson fa partire un tiretto dalla blu ed Ottosson non fa una mossa ed il disco entra in porta.
Cosi si va al periodo conclusivo ed il Valpusteria si proietta in avanti con tutte le forze che ha.Coach Nilsson gioca tutto il 3° periodo con solo due linee offensive e cosi il Valpusteria mette alle corde un Asiago molto stanco. Al 45° Eriksson porta il risultato sul 3-3, mettendo il disco all’incrocio dei pali, ben servito da Moger. Ormai è un’assedio alla porta asiaghese ed il vantaggio pusterese sembra solo una questione di minuti. A dieci minuti dalla fine ecco finalmente il primo vantaggio dei lupi gialloneri, con Bona che supera D’Alessandro con un tiro nell’angolina bassa, su un bell’assist da dietro porta del solito Eriksson. La reazione dell’Asiago è sterile ed invece è ancora il Valpusteria che cerca di allungare, ma l’estremo asiaghese si supera sulla conclusione di Bona. Poi nell’ultimo minuto Sacilotto toglie il goalie per un sesto uomo di movimento nella speranza di acciuffare il pareggio, ma Aquino è lesto a recuperare un disco a centropista ed a depositarlo nella porta vuota.

Marcature:

0-1 Cipruss (07:11 = Surma)
1-1 Aquino (16:04 = Kelly)
1-2 Leinweber (32:02 = Parco, Ciresa)
2-2 Mair (36:34 = Moger)
2-3 Robinson (37:41 = Benetti, Forster)
3-3 Eriksson (45:01 = Moger, Lennartsson)
4-3 Bona (51:37 = Eriksson, Moger)
5-3 Aquino (59:45 = Lennartsson)

Penalità: Valpusteria 10 – Asiago 14

Tiri in porta: Valpusteria 39 – Asiago 22

Spettatori: 800