Brevi spartakiste

Due flash sulla situazione dello Spartak:

1) Stando alle recenti dichiarazioni della nuova dirigenza del club moscovita, è già stato pianificato il rimodernamento del palazzetto di casa, Sokol’niki. Se però questo non dovesse essere completato per tempo, esiste già un accordo per giocare alla MSA Luzhniki, dove ora è di casa la Dinamo (che potrebbe in tal caso trasferirsi a Hodynka).

2) Mentre ancora non c’è stato un incontro ufficiale tra la nuova dirigenza biancorossa ed i vertici della FHR per discutere sul "nodo Superliga", sono intanto girate indiscrezioni secondo le quali la FHR vorrebbe concedere il ritorno nella massima serie solo dietro il pagamento di una sorta di "multa" alla FHR stessa – un po’ come è stato fatto quest’anno per l’Amur, cui il posto in Superliga era costato circa 1,1 mln. di dollari. Sempre secondo le stesse indiscrezioni, però, la FHR conta di far pagare allo Spartak una somma maggiore. Giova ricordare che il ritorno in Superliga – visto che l’uscita era stata causata da motivazioni non sportive – era automaticamente garantito dalla PHL, il cui ruolo di organizzatrice del campionato russo è stato però nel frattempo esautorato dalla FHR.

Tags: