Aquile irriconoscibili, le Volpi ne approfittano

di Cristian Pascottini

Pontebba – Bolzano 1-4 (1:1)(0:3)(0:0)

Dopo lo spettacolare 4 a 4 contro il Renon, nella 16 giornata di serie A1 RBK Hockey Cup le Aquile si trovano di fronte la squadra più in forma del momento, il Bolzano che ha sbancato l’Agorà di Milano, e non sarà impresa facile per i padroni di casa chiudere la prima fase di andata e ritorno mantenendo inviolato il nido del "Claudio Vuerich".
Eccetto all’assenza di Armani, coach Vasiliev può schierare tutti gli uomini così come Samuelsson che vede rientrare lo squalificato Drew Omicioli. Arbitra Pichler con linesman Gasser e Tamiazzo.

Gia dal primo minuto portieri attivi con Naumovs che respinge con la stecca la conclusione di Lutz e dall’altra parte è Peruzzo che conclude verso Carpano. Le Aquile si trovano in doppia superiorità numerica gia dal secondo minuto ma fanno fatica ad entrare bene nella zona avversaria non arrivando a conclusioni pericolose. Uscito dal momento di difficoltà, il Bolzano si rilassa e concede un tiro di fronte al portiere a Busa che spreca mandando alto sopra la traversa.

Al settimo minuto Lutz si infila in un buco nella difesa bolzanina, conclude, riprende il disco, gira attorno alla gabbia e serve l’accorrente Margoni che trova il varco giusto per l’1 a 0. Subito penalità fischiata a Stefanka e Bolzano che prima si rende pericolosissimo con Ramoser e poi crea gran traffico di fronte a Carpano che dopo cinque parate consecutive concede il pareggio a Faggioni. Reagisce il Pontebba con la velocità di Zbontar e Gorman ma manca sempre il compagno Jankovych all’appuntamento: il ceco si vede solo sul finire del periodo.

Le Aquile entrano distratte sul ghiaccio e si trovano a giocare subito con l’uomo in meno: Nelson conclude dallo slot ma Carpano c’è. DeFrenza prova a svegliare i suoi recuperando un disco passato male da Naumovs ma l’italo canadese del Pontebba non controlla bene e perde l’attimo per insaccare il puck con il portiere lettone che ha il tempo di esibirsi in un tuffo "salva risultato".
A metà periodo le Volpi di Bolzano fanno fruttare l’enorme mole di gioco riuscendo a trovare il 2 a 1 con Nelson che infila negli ultimi secondi di un power play giocato ottimamente. Il black out delle Aquile dura nove minuti nei quali gli uomini di Vasiliev arrivano sempre in ritardo sui dischi o commettendo errori in fase di impostazione come al decimo minuto quando ne approfitta Zisser che in contropiede infila Carpano sul primo palo.
Reagisce finalmente il Pontebba ancora con DeFrenza che ancora una volta perde però l’attimo giusto per concludere e poi in superiorità numerica un ottimo disco capita sulla stecca sbagliata, quella del difensore Periard che non ha il tocco dell’attaccante per trovare la rete. Il quarto gol del Bolzano arriva sul finire della frazione centrale: la deviazione di Bouchard inganna Carpano. Jankovych all’ultimo minuto potrebbe accorciare quando solo davanti a Naumovs si fa ipnotizzare dal portiere ospite.

Nel periodo conclusivo si nota un leggero miglioramento nella cattiveria agonistica delle Aquile ma il Bolzano chiude ogni varco; il solo DeFrenza si rende pericoloso ma Naumovs non si fa sorprendere. La tecnica dei giocatori ospiti permette loro di far scorrere il cronometro senza correre particolari rischi e smontando così le intenzioni di rimonta del Pontebba che arriva solo a dei tiri da lonatano.
L’ultima speranza di riaprire l’incontro è all’undicesimo minuto quando le Aquile giocano quasi due minuti in 5 contro 3 ma l’imprecisione dei passaggi aiuta il compito dei difensori del Bolzano che escono indenni da questa situazione trovandosi la strada in discesa verso la sirena finale e cogliendo così l’ottava vittoria in nove partite che li porta al primo posto in classifica.
Al termine dell’incontro premiato dalla Provincia di Udine come miglior giocatore delle Pasut Aquile-FVG il numero 12 Kimmo Eronen; le Aquile avranno l’occasione di riscaldare il migliaio di persone sugli spalti già martedì quando arriverà l’Asiago.

Tabellino marcatori:
1-0 07:16 Margoni (Lutz)
1-1 09:21 Faggioni (Insam, Lewis) [PP]
1-2 27:16 Nelson (Lewis, Insam) [PP]
1-3 30:28 Zisser (Nelson, Coleman)
1-4 36:44 Bouchard (Nemecek, Nelson)

Penalità: Pontebba 10 minuti, Bolzano 26 minuti
Tiri in porta: Pontebba 31, Bolzano 37