Campionato delle sorprese

di Silvia Bulla:

Nel campionato delle sorprese non passa inosservata la batosta subita martedi dagli ERC Ingolstadt , primi in classifica, morsi senza pietà per ben 10 volte, e senza possibilità di replica, dai Kölner Haie.

La squadra del canadese ex Milano Daniel Tkaczuk infatti, dopo una partita che i 9.817 fan del pubblico di Köln non dimenticheranno facilmente, dopo oltre 200 minuti di penalità totali e molti meno minuti, ma non meno intensi, di maxirissa generale, dovrà salvare ora quel punticino di vantaggio che ancora la distanzia dai secondi in classifica.

I DEG Metro Stars, infatti, hanno ingranato piuttosto bene il loro ritmo, vincendo 19 partite sulle 25 totali e con i loro 53 punti scalpitano subito dietro.

Considerando queste premesse e le rispettive motivazioni delle due prime in classifica, si preannuncia particolarmente interessante la serata alla Saturn Arena di Ingolstadt, presso cui i DEG Metro Stars si presenteranno stasera per tentare il colpaccio, consapevoli però della determinazione dei padroni di casa a non fare altri scivoloni.

Fra l’altro, i Metro Stars sono a loro volta nel mirino dei Mannheimer Adler : inizialmente leader della classifica, le Aquile cercano di riprendersi dalle tre sconfitte consecutive. L’assenza del portiere nazionale Robert Müller, che ha da poco subito un intervento chirurgico, si fa sentire, ma l’atmosfera in squadra è buona. Inoltre il nuovo arrivo dai Washington Capitals, il canadese Rico Fata – vecchia conoscenza ad Asiago – potrebbe dare ai ragazzi di Mannheim una carica di fiducia per tentare di interrompere la serie negativa.

Al quarto posto i Kölner Haie, che nell’ultimo mese hanno collezionato significative vittorie cogliendo in partita molte occasioni preziose. Dopo l’ormai celebre e schiacciante vittoria sugli ERC Ingolstadt, il prossimo appuntamento per loro è contro i Füchse Duisburg, attualmente ultimi in classifica, e salvo sorprese e ritorsioni del “chi la fa l’aspetti”, la strada verso il gruppo di testa per loro è un po’ spianata.

Serie di alti e bassi invece per gli Hannover Scorpions, che domenica scorsa sono stati beffati davanti al pubblico di casa dai Krefeld Pinguine, con un goal del pareggio a porta vuota prima, ed un rigore di Vasiljevs che ha definitivamente chiuso la partita . L’arrivo di Brad Tapper, di ritorno dalla sua parentesi in NHL, potrebbe dare nuovo ossigeno alla squadra, dopo la prolungata assenza causa infortunio del giovane difensore Patrick Köppchen.

Sul sesto gradino provvisorio della classifica DEL troviamo i Sinupret Ice Tigers, che venerdi scorso hanno sconfitto i padroni di casa a Mannheim , per poi arrendersi martedi in casa propria ai DEG Metro Stars. Nella partita di ieri sera, superando gli Iserlohn Roosters (1:2) grazie ad un rigore, hanno potuto incrementare i propri punti, guadagnando così due lunghezze sui Frankfurt Lions. La squadra di Francoforte, pur avendo fermato una volta la corsa dei DEG Metro Stars, si è lasciata sorprendere venerdi scorso dagli Eisbären di Berlino, subendo nel giro di poco più di sei minuti, a terzo drittel appena iniziato, 3 goal che hanno sconvolto le sorti dell’iniziale vantaggio. Dopo la vittoria (6:3) di consolazione contro i Füchse Duisburg, e attualmente settimi in classifica, i ragazzi di Rich Chernomaz stasera incroceranno le stecche sul ghiaccio di casa con gli Hannover Scorpions.

I solo in apparenza teneri Krefeld Pinguine, dopo le due vittorie consecutive contro gli Scorpioni di Hannover e le Volpi di Duisburg, proveranno a ripetersi davanti al proprio pubblico del Königspalast con gli Orsi Polari di Berlino, contro cui il coach Jiri Ehrenberger conta di poter schierare l’attaccante sloveno Ivo Jan, reduce da una pesante influenza, in linea con Herberts Vasiljevs e Jan Alinc. Gli EHC Eisbären di Berlino, dopo la faticosa e forse insperata vittoria in casa contro i Frankfurt Lions, hanno quattro punti da recuperare in classifica per raggiungere gli Iserlohn Roosters. A questo proposito, il recente acquisto del ventenne difensore canadese Kyle Wharton potrebbe rivelarsi utile.

Da parte loro, gli Iserlohn Roosters, dopo le due sfortunate ma grintose lotte contro ERC Ingolstadt (3:8) e Kölner Haie (7:4), hanno archiviato due importanti vittorie contro Straubing Tigers e Hamburg Freezers, e anche dopo la recente sconfitta contro i Sinupret Ice Tigers, hanno temporaneamente centrato l’obiettivo di scavalcare i Pinguini in classifica.
Gli Hamburg Freezers, che dopo il divorzio da Mike Schmidt sono allenati dal canadese William Stewart, si trovano all’undicesimo posto, ma non sembrano darsi per vinti: nella scorsa partita contro gli Adler Mannheim, hanno tenuto duro fino al goal decisivo ad inizio overtime (62:17) di Greg Classen, che ha reso possibile così lo sblocco del punteggio(4:3). I loro prossimi avversari sono gli Straubing Tigers, che già da stasera dovrebbero schierare il nuovo acquisto, il sorprendente centro Eric Chouinard. Il ventiseienne nordamericano ha passato con successo la fase try-out, ed è pronto a contribuire alla crescita della squadra con le sue esperienze NHL, maturate presso i Montreal Canadiens e i Philadelphia Flyers.

Gli Augsburger Panther guidano il trio degli inseguitori, finora su 25 partite disputate ne hanno vinte 8, di cui una, la più recente, è stata il risultato di una serratissima battaglia contro gli Eisbären Berlin, terminata con un rigore segnato da Craig Darby, che ha finalmente dato un po’ di fiato alle Pantere dopo le 4 sconfitte consecutive subite. Ma la strada per l’azzurro Giulio Scandella e i suoi compagni è ancora in salita, dovranno misurarsi stasera contro gli Adler Mannheim, col sostegno del proprio pubblico.

I Füchse Duisburg , nonostante i risultati non brillantissimi delle recenti partite (perse rispettivamente 7:2 contro Hannover Scorpions, 6:3 contro Frankfurt Lions, 6:2 contro Krefeld Pinguine), hanno mostrato grinta e determinazione per conquistare punti preziosi. Dopo aver sciolto il contratto con Ladislav Gron – ritenuto “non all’altezza dei requisiti DEL” – attendono l’arrivo dalla Oberliga di Jan Taube, e il ritorno in DEL –stavolta in maglia Duisburg- di Christian Hommel, reduce da un’esperienza oltreoceano, che potrebbe costituire un valido contributo per affrontare con rinnovato vigore il resto della stagione.
Stagione che rimane comunque aperta, e in cui non mancheranno di certo le occasioni per sperimentare e combinare nuove energie, strategie ed alchimie di linee.

Tags: ,