Sprofonda lo Zilina

di Davide:

doppio turno abbastanza vivace quello giocato nel fine settimana: nel round di venerdì fa rumore la sconfitta della capolista Slovan (poi vittoriosa domenica in casa su un avversario sempre ostico come il Martin), caduta nettamente a Liptovsky Mikulas, dove i locali si impongono con un roboante 5-1 con due prodotti del vivaio – Martin Kriska e Michel Miklík – grandi protagonisti: per una società che ha puntato tutto sulla valorizzazione del settore giovanile un ottimo risultato. Si ferma dopo 5 vittorie la serie positiva dello Skalica, battuto 2-0 a Martin venerdì, ma prontamente tornato alla vittoria domenica con un convincente 6-3 su un deludente e nervoso Nitra – ben tre penalità partita a Topoli,Chromý e Svarný.
Una vittoria e una sconfitta anche per Trencin, Kosice e Zvolen, vale a dire le immediate (si fa per dire) inseguitrici dello Slovan. La laboriosa vittoria di domenica sul Trencin, arrivata su un episodio fortunato, una rete in inferiorità numerica a 9’ dalla fine con Michal Hreus, è solo un brodino per i campioni dello Zilina, clamorosamente penultimi, con uno spogliatoio spaccato e una finale di Super Six alle porte che rischia di trasformarsi in una figuraccia storica. E non si vedono miglioramenti all’orizzonte…

Tags: