posticipi 22.giornata: Crolla il Rappi, perde l’Ambri, vince il Lugano

di gio

Nei posticipi della ventiduesima giornata il Lugano vince a Friborgo, il Rapperswil crolla malamente a Davos mentre l’Ambrì torna coi piedi per terra perdendo a Basilea.

Friborgo Gottéron-Lugano 2-4 (0-2;2-2;0-0)

0-1 00:26 Sannitz Raffaele
0-2 12:24 Reuille Sebastien
0-3 24:34 Reuille Sebastien
1-3 27:29 Reist Alain
1-4 29:06 Wallin Rickard
2-4 39:40 Neuenschwander Caryl

Bastano 26 secondi al Lugano per passare in vantaggio e rendere in discesa una partita temuta alla vigiglia. I bianconeri infliggono al Friborgo la settima sconfitta consecutiva dopo un incontro praticamente dominato per più di metà partita. Tuttavia nel terzo periodo, la reazione dei padroni di casa ha creato non pochi problemi ai bianconeri per tenere a distanza i burgundi. Un Lugano che nel terzo periodo è apparso affaticato per il lungo viaggio intrapreso dopo la dura partita della sera precedente contro il Servette. Da notare ancora una volta l’ottima prestazione di Wallin, autentico trascinatore dei bianconeri.

Basilea-Ambri Piotta 2-0 (1-0;0-0;1-0)

1-0 10:27 Tarvainen Jussi
2-0 44:12 Della Rossa Patric

In meno di venti ore i leventinesi tornano con i piedi per terra. Infatti i biancoblù dopo aver battuto senza difficoltà uno spento Langnau, hanno dovuto fare i conti con un Basilea ben più consistente che ha nuovamente messo a nudo tutti i difetti della squadra di Huras. Una rete di Tarvainen in superiorità numerica ha praticamente consegnato la partita nelle mani dei padroni di casa che poi non hanno avuto eccessivi problemi a difendere il risultato. Nel terzo periodo un’azione personale di Della Rossa, che si beve tutta la difesa, consente ai basilesi si raddoppiare e di terminare tranquillamente l’incontro.

Davos-Rapperswil/Jona Lakers 6-0 (2-0;0-0;4-0)

1-0 02:51 Von Arx Reto
2-0 16:59 Guggisberg Peter
3-0 44:38 Riesen Michel
4-0 44:57 Sarault Yves
5-0 50:17 Von Arx Jan
6-0 54:01 Riesen Michel

Dopo la sconfitta contro il Kloten, il Rapperswil perde anche a Davos senza riuscire a segnare nemmeno una rete. La partita si decide all’inizio del periodo conclusivo quando una penalità di partita contro i sangallesi permette ai padroni di casa di realizzare due reti in 19 secondi e di passare dal 2-0 al 4-0. Da quel momento la partita si trascina stancamente fino al termine con i padroni di casa a colpire ancora in un paio di occasioni. Con questo successo, il Davos, si issa solitario in vetta con dieci punti di vantaggio sul secondo classificato, il Berna, e tenta la prima vera fuga stagionale.

Tags: