Le Aquile hanno fame: un sol boccone degli Scoiattoli

di Cristian Pascottini

FVG Pontebba – Cortina 3-1 (0:1)(1:0)(2:0)

Sul ghiaccio del "Claudio Vuerich" si affrontano due squadre con grande voglia di vincere, ma per motivi diversi: se il Pontebba vuole continuare la striscia di vittorie approfittando del terzo impegno casalingo consecutivo, il Cortina è intenzionato a non allontanarsi troppo dalla testa della classifica visto che non vince dallo spettacoloare 8 a 5 contro il Milano dell’8 novembre. Coach Vasiliev si trova a fare i conti con le non perfette condizioni fisiche di Felix Oberrauch e capitan Fabio Armani ma si può consolare con lo stato di grazia del portiere Carpano (84 parate su 85 tiri in due partite) e con la buona vena relaizzativa di Gorman (4 gol ed un assist in 2 partite). Per l’allenatore degli ampezzani nessun problema di formazione ma qualcuno a livello di gioco. Dirige l’incontro Pianezze con linesman DeToni e Soia.

La prima emozione per il migliaio di persone presenti arriva al quarto minuto col disco che carambola di fronte al portiere del Cortina, Jeff Maund, e Gorman non si fa pregare due volte per insaccare ma il direttore di gara annulla la rete per un precedente contatto falloso. Spaventato dall’inizio friulano, il Cortina reagisce con Ansoldi andando vicino alla rete in powerplay (Busa in panca puniti). Insistono gli ospiti che passano al nono minuto grazie al decimo gol stagionale di Mike Souza: ancora Ansoldi che crea scompiglio nella retroguardia pontebbana facendo trovare un comodo disco da insaccare al numero 26 Souza.
Prova ad approfittarne il Cortina del momento di confusione delle Aquile che si vedono fischiare numerose penalità ma riescono comunque a trovare dei buoni tiri dalla distanza con Betti ed Eronen. Il primo periodo di gioco termina però con i padroni di casa che soffrendo resistono in inferiorità numerica alle sortite del Cortina.

L’inizio della frazione centrale vede le Aquile giocare per qualche minuto in superiorità numerica e quando si trova coi due uomini di movimento in più trova la rete del pareggio con una specialità di Lutz, il missile da fuori.
Un contatto su Carpano risveglia l’istinto di Periard che va in suo soccorso vedendosi però fischiato un 2 più 10 di penalità per l’eccessiva durezza. Da qui in poi il Cortina si trova più volte in power play ma non riesce a finalizzare nonostante la buona vena di Ansoldi. Sul finire di una di queste penalità, Carlsson esce dalla panca puniti ed intercetta un ottimo passaggio di Zbontar involandosi verso Maund: lo svedese però viene atterrato al momento della conclusione da Da Corte. Il vantaggio numerico per le Aquile dura appena 30 secondi perchè Margoni si vede fischiare una nuova penalità. Il Cortina termina così il secondo periodo con con l’uomo in più.

Subito un pericolo per la porta del Pontebba: Carpano non trattiene il disco prontamente ribattuto da un attaccante del Cortina ma l’estremo friulano si salva con la stecca. All’ottavo minuto non sbaglia però Stefanka che sfrutta a dovere l’assist al bacio di Eronen e con una gran botta al volo infila il disco alle spalle di Maund per il 2 a 1.
Il Cortina accusa il colpo e lo testimoniano le due penalità fischiate in successione al capitano DeBettin. Tiene duro con tutte le forze il Pontebba con Carpano che ritrova la miglior concentrazione. Al sedicesimo minuto gli ospiti non sfruttano l’ingenuità delle Aquile che fanno scendere sei uomini sul ghiaccio vedendosi fischiare una penalità pericolosissima scontata da Busa. La difesa si chiude a riccio davanti al proprio portiere e punge con Margoni che trova la rete del 3 a 1 finale a porta vuota.
Terza vittoria consecutiva per il Pontebba che fa un bel balzo in classifica, mentre si estende a cinque la striscia senza vittorie per il Cortina.

Tabellino marcatori:
0-1 09:34 Souza (Ansoldi)
1-1 23:26 Lutz (Eronen, Carlsson)
2-1 47:58 Stefanka (Eronen, Carlsson)
3-1 59:40 Margoni (Lutz) [EN]

Tiri in porta: Pontebba 39, Cortina 37
Penalità: Pontebba 30 minuti, Cortina 12 minuti.