Killer Bees: pareggio con il Courmaosta

Risultato finale : 4-4
Parziali : (2-2 / 1-1 / 1-1)
Marcatori
1,56 – Derek Toletti / 5,57 – Chicco Malacarne / 39,18 – Suonimen /
54,00 – Teruggia
Spettatori : 400 circa
Infortunati
Sabo Sabino Sansonna : contusione gamba destra
Chicco Malacarne : contusione spalla sinistra
Penalità
Varese Killer Bees : 86 minuti
Courmaosta : 80 minuti
MVP : Tommy saracinesca Bianchi
MVS : Suonimen (1+1)

Si trattava dello scontro al vertice tra le due squadra pretendenti al titolo e solo di scontro si è trattato. I minuti di penalità inflitti sono stati pesanti e non hanno permesso alle due formazioni di poter dar vita ad una vera partita di hockey su ghiaccio.

Ci sono state molte critiche alla direzione arbitrale ma è bene sempre sottolineare che le responsabilità sull’andamento del match sono primariamente dei giocatori stessi che sicuramente non hanno aiutato i due giudici.

Un ringraziamento in particolare a tutta la squadra delle aquile che , terminato lo scontro, hanno riconosciuto la sportività del pubblico varesino che con circa 400 spettatori era accorso a sostenere le api in questa difficilissima partita.

“ Abbiamo sbagliato l’impostazione tattica della partita – dichiara Frank Odino -, nelle ultime tre settimane abbiamo lavorato sull’intensità del gioco utilizzando al meglio tutte le linee a disposizione con cambi veloci. Solamente in pochi minuti della partita questo è successo. Non voglio cercare scuse ma il pareggio di questa sera è una dura lezione per tutti noi , soprattutto per me nella veste di
giocatore ed allenatore.”

E’ una pesante autocritica che trova ragione nella penalità partita rimediata all’inizio del secondo periodo dal forte difensore italo-canadese.
Una espulsione che ha influito negativamente sulla tenuta mentale della squadra e che ha influenzato negativamente la composizione delle linee di gioco.

“La squadra non ha retto alla pressione di questo incontro e non è riuscita ad imporre il proprio gioco. – dice Daniele Coppa ds KB – Abbiamo lavorato tantissimo sui cambi veloci, sulla possibilità di avere 4 linee e di poterle utilizzare in qualsiasi fase del gioco e a causa di penalità a volte incomprensibili abbiamo vanificato tutto il lavoro svolto. D’altra parte siamo soddisfatti del rendimento degli
special-teams che hanno portato tre goals su 4 marcature realizzate.”

Miglior giocatore è stato eletto , Tommy “saracinesca” Bianchi che ha neutralizzato gli attacchi delle aquile , sfortunati in molteplici occasioni (traversa esterna in occasione del rigore concesso).

“ Mi hanno chiesto se questo pareggio sia da considerarsi un punto perso o un punto guadagnato; da spettatrice – dice la presidentessa Bianchi – non so che cosa rispondere visto le emozioni vissute durante questa partita. Un punto guadagnato visto le pesanti penalità rimediata ma un punto perso visto il potenziale a disposizione e mai pienamente sfruttato.”

Prossimo incontro domenica 26 allo stadio del ghiaccio di Varese (ore 19,30) contro il Bergamo , forte di una linea “francese” stellare. Da lunedi i ragazzi di Odino torneranno sul ghiaccio per preparare una partita molto più delicata visto il risultato di questa sera.
Frank Odino dovrà fare i conti con gli infortunati e con le probabili squalifiche che verranno decretate lunedi dal giudice sportivo.
Sarà necessaria tutta la determinazione e la coesione dei questa squadra per poter dimenticare il pareggio di questa sera che ha lasciato più dubbi che certezze.