Il Merano espugna anche la Disco – Arena di Vipiteno

di Christopher

Vipiteno-Merano 3-6(1:3)(0:2)(2:1)

Si è fatta sentire l’assenza di Michael “Mugge” Sparber nelle file del Vipiteno, mentre nel Team targato Marsilli manca il giovane Thomas Mitterer. Con il Merano ben messo in campo da Coach Aegerter, la gara sembra già decisa nel primo tempo con i bianconeri in vantaggio dopo venti minuti per tre a uno. I padroni di casa vanno in vantaggio al 05’30” con Gschliesser che con un tiro potente e preciso sigla il vantaggio in quattro contro tre (fuori Phillip Pircher – Ansoldi e Gallace). Il pareggio tre minuti piu’tardi al 08’40”, Oberdörfer mette in mezzo per Pixner che pesca Leinonen al piede sbagliato siglando l’uno a uno, in quattro contro quattro. Gli ospiti vanno in vantaggio al 09’44”: Timpone con una gran discesa sulla sinistra mette in mezzo un disco che Ansoldi insacca per l’uno a due in superiorità. Il power play meranese funziona anche al 11’31”, bella triangolazione di Gallace e Vahanen, un gioco da ragazzi per Leonidis Tambijevs che sigla l’uno a tre ospite; così si conclude la prima frazione.

Nel secondo tempo i bianconeri colpiscono in pieno il palo con Ansoldi a portiere ormai battuto. Il Vipiteno non riesce a rendersi pericoloso in una doppia superiorità, mentre l’uno a quattro meranese arriva al 38’13”, bella triangolazione di Timpone che serve Ansoldi che beffa un incolpevole Leinonen. Il quinto gol allo scadere del tempo (39’52”) Tambijevs per Gallace, quest’ultimo sigla di rovescio in doppia superiorità numerica. La seconda frazione si chiude col cinque a uno dei bianconeri.
Nel terzo drittel il Vipiteno segna il suo secondo gol al 42’10” con Gschliesser in power play, il portiere Russo non trattiene bene il disco e Gschliesser è il più veloce sotto porta per infilarlo sotto il gambale. Un minuto più tardi è Saul che colpisce la traversa. Il sesto gol ospite arriva al 47’32” con Tambijevs: Stefan Palla pesca in mezzo il lettone che “buca” Leinonen. L’ultimo gol della serata arriva al 49’04” dalla stecca di Peyton che devia un tiro del giovane Wieser per il tre a sei finale, il disco s’insacca nel angolino alto alla sinistra di Russo.

Il tabellino:
SSI Vipiteno – HC Merano Marsilli 3-6 (1-3; 0-2; 2-1)

SSI Vipiteno: Marko Leinonen (Martin Profanter); Dominik Steinmann, Roland Hofer, Joni Petrell, Chris Peyton, Philipp Profanter, Christian Rainer “A”, Luca Scardoni, Christian Sparber; Milan Blaha, Markus Gander, Alexander Gschliesser “C”, Martin Haller, Thomas Pichler, Amadeus Schifferle, Christian Sottsass, Hannes Stofner, David Stricker, Florian Wieser;
Coach: Jeff Job

HC Merano Marsilli: Adam Russo (Martin Rizzi); Christian Alderucci “A”, Steven Gallace, Andreas Huber “A”, Mike Knight, Hannes Oberdörfer, Lorenz Von Pföstl; Massimo Ansoldi “C”, Christian Pixner, Manuel Lo Presti, Andreas Palla, Stefan Palla, Adrian Saul, Leonids Tambijevs, Christian Timpone, Juha-Matti Vanhanen, Thomas Zöschg, Thomas Pirpamer;
Coach: Bruno Aegerter

Arbitri: Giorgio Moschen (Andrea Cappello – Andrea Moschen)

Reti: 1. tempo: 5’30 – 1:0 Gschliesser (V – Petrell, Peyton – PP1); 8’40 – 1:1 Pixner (M – Oberdörfer, Tambijevs); 9’44 – 1:2 Ansoldi (M – Timpone, Gallace – PP1); 11’31 – 1:3 Tambijevs (M – Gallace, Vanhanen – PP1); 2. tempo: 18’13 – 1:4 Ansoldi (M – S. Palla); 19’52 – 1:5 Gallace (M – Tambijevs – PP2); 3. tempo: 2’10 – 2:5 Gschliesser (V-PP1); 7’32 – 2:6 Tambijevs (M – S. Palla, Vanhanen); 9’04 – 3-6 Peyton (V- Wieser);

I migliori in campo: Chris Peyton e Marko Leinonen – Vipiteno; Hannes Oberdörfer e Leonids Tambijevs – Merano.