19.giornata: torna alla vittoria l’Ambri, vola il Davos

di gio

Dopo 10 sconfitte consecutive, l’Ambri torna al successo battendo un rabberciato Servette. Il Lugano perde di misura in casa contro la capolista. Il Berna si sbarazza facilmente del Langnau mentre il Rapperswil vince a fitica contro il Basilea. Lo Zugo batte il Kloten mentre ci vogliono i rigori per separare Zurigo e Friborgo con la vittoria dei padroni di casa.

Ambri Piotta-Ginevra/Servette 5-4 (3-1;1-1;1-2)

1-0 00:49 Somervuori Eero
2-0 06:43 Domenichelli Hnat
3-0 09:08 Somervuori Eero
3-1 13:48 Wright Jamie
3-2 23:26 Bonnet Jérôme
4-2 33:41 Trudel Jean-Guy
5-2 41:29 Pont Benoit
5-3 58:30 Treille Yorick
5-4 58:55 Treille Yorick

Parte fortissimo l’Ambri Piotta al quale un solo allenamento con il nuovo allenatore Huras sembra aver cambiato volto. I biancoblù si portano sul 3-0 in nove minuti costringendo il Servette a sostituire il frastornato portiere Tobler con Mona. I leventinesi continuano a tirare e a dominare l’incontro tra gli applausi dei loro tifosi ma subiscono il ritorno dei ginevrini che in inferiorità numerica realizzano la prima rete. Nel secondo periodo è sempre l’Ambri a condurre le danze ma è il Servette ad avvicinarsi ancora nel punteggio con il punto del 2-3. Con gli ospiti in superiorità numerica è poi Trudel a partire in contropiede e a trafiggere Mona per la rete del 4-2 che tranquillizza ulteriormente i leventinesi che a questo punto paiono in grado di vincere l’incontro. Il terzo periodo inizia con l’Ambrì in inferiorità numerica che realizza la terza rete della serata in questa situazione di gioco portando il punteggio sul 5-2. I leventinesi continuano a premere ma non riescono più a segnare fino al termine mentre sono gli ospiti a riapirire la contesa negli ultimi due minuti con due reti in 25 secondi che portano il punteggio sul 5-4. La partita si chiude con la vittoria dei leventinesi che approfittano anche delle numerose assenze nelle file degli ospiti. La domanda ora sorge spontanea, dopo aver visto all’opera l’Ambri stasera: era veramente tutta colpa dell’allenatore?

Berna-Langnau Tigers 5-1 (3-0;2-1;0-0)

1-0 05:47 Dubé Christian
2-0 09:08 Rüthemann Ivo
3-0 11:59 Söderholm Toni
4-0 24:53 Rötheli André
4-1 34:05 Stettler Martin
5-1 36:23 Gamache Simon

Il derby bernese si chiude in soli dodici minuti, quanti ne bastano ai padroni di casa per portarsi sul 3-0 contro un Langnau troppo debole per impensierire un Berna determinato a non farsi sfuggire la posta piena. Il resto della contesa è pura accademia vista l’enorme differenza tra le due squadre.

Lugano-Davos 2-1 (1-1;1-0;0-2)

0-1 13:48 Von Arx Reto
1-1 16:18 Sannitz Raffaele
2-1 28:17 Reuille Sebastien
2-2 52:48 Riesen Michel
2-3 56:10 Riesen Michel

Partita che inizia in sordina tra due squadre molto attente a non scoprirsi. Poi i grigionesi prendono il sopravvento e riescono a portarsi in vantaggio. Il Lugano però non molla e pareggia immediamamente con Sannitz. Il Davos ha ancora buone opportunità ma Züger si fa sempre trovare pronto. Nel secondo periodo, è il Lugano a passare in vantaggio con Reuille, abile a ribadire in rete un puck non trattenuto da Hiller. La partita è piacevole da seguire e il Lugano pare crescere col passare dei minuti. Il secondo periodo si chiude con il Lugano in doppia superiorità numerica che potrà essere sfruttata nel terzo periodo. La situazione non cambia ma il Lugano si rende pericoloso all’inizio del terzo conclusivo. Il Lugano controlla abbastanza bene la situazione ma una doppia superiorità numerica permette ai grigionesi di pareggiare. I bianconeri si riportano in avanti ma subiscono la beffa della rete del Davos che li condanna alla sconfitta. Un Lugano che nonostante le numerose assenze ha tenuto testa alla capolista denotando ulteriori miglioramenti nel gioco che lasciano ben sperare per il futuro.

Rapperswil/Jona Lakers-Basilea 3-1 (0-1;0-0;3-0)

0-1 04:59 Nüssli Thomas
1-1 42:54 Koivisto Tom
2-1 52:56 Czerkawski Marius
3-1 59:35 Murray Brady

Partita molto equilibrata a Rapperswil dove i padroni di casa faticano ma alla fine rispettano il pronostico battendo un Basilea mai domo che fa del gioco difensivo la sua arma migliore. I renani tengono in scacco i padroni di casa fino alla fine ma devono capitolare.

Zurigo Lions-Friborgo Gottéron 4-3 dr (0-0;1-2;2-1;0-0;1-0)

0-1 24:47 Heins Shawn
1-1 35:24 Lakhmatov Vitaly
1-2 36:23 Plüss Benny
2-2 49:39 Alston Jan
3-2 54:54 McTavish Dale
3-3 57:29 Sprunger Julien

Partita ad inseguimento all’Hallenstadion con le due squadre divise al massimo da una rete. La decisione viene solamente ai tiri di rigore condannando il Friborgo all’ennesima sconfitta dopo aver ottenuto il pareggio nei tempi regolamentari.

Zugo-Kloten Flyers 4-1 (2-0;1-0;1-1)

1-0 03:35 Di Pietro Paul
2-0 11:06 Petrov Oleg
3-0 33:45 Sutter Patrick
3-1 45:40 Wick Roman
4-0 51:41 Maneluk Mike

Partita molto nervosa alla Herti con i padroni di casa lesti ad approfittare degli svarioni degli aviatori che sembrano entrati in una piccola crisi offensiva. Uno Zugo che nonostante le numerose penalità fa sua la partita già nel primo periodo per poi contenere il tentativo di rientrare degli ospiti.

Tags: