17.giornata: Ambrì ultimo in classifica, Lugano ancora sconfitto

di gio

Nella sedicesima giornata, nono sconfitta consecutiva per l’Ambrì che scivola fino all’ultimo posto in classifica. Le cose non vanno meglio nemmeno per il Lugano che esce sconfitto anche dalla pista di Basilea. Il Davos dal canto suo batte il Friborgo e continua la sua marcia in vetta al campionato. Il Servette batte il Langnau e resta in scia dei grigionesi, mentre il Berna si fa nuovamente battere alla BernArena da uno scatenato Rapperswil. Ora il campionato si concederà una pausa per gli impegni della nazionale e tornerà il 14 novembre con il derby della Resega.

Ambri Piotta-Kloten Flyers 1-6 (0-1;1-0;0-5)

0-1 05:45 Von Gunten Patrick
1-1 23:11 Baldi Mattia
1-2 41:12 Schulthess Marc
1-3 43:02 Lindemann Sven
1-4 43:40 Wick Roman
1-5 49:53 Rintanen Kimmo
1-6 53:47 Brimanis Aris

Il Kloten si conferma squadra indigesta ai leventinesi e dopo il 7-1 dell’andata, rifila un 6-1 alla Valascia ad una squadra oramai allo sbando e, pare, abbandonata dai propri tifosi che la fischiano (giustamente) dopo le pessime prestazioni offerte. Un Ambri che crolla nuovamente alla distanza dopo aver sprecato tantissimo, compreso un tiro di rigore con Trudel. Poi nel catastrofico inizio di terzo periodo, i leventinesi hanno perso l’incontro e ora si trovano all’ultimo posto in classifica.

Basilea-Lugano 6-4 (1-1;1-2;4-1)

1-0 03:04 Voisard Gaetan
1-1 17:39 Vauclair Julien
1-2 20:13 Näser Andy
2-2 32:02 Bright Christopher
2-3 33:24 Reuille Sebastien
2-4 40:54 Cantoni Krister
3-4 45:32 Nüssli Thomas
4-4 51:10 Fuchs Regis
4-5 55:24 Voegele Stefan
4-6 57:40 Anger Niklas

Partita strana quella di Basilea dove i bianconeri, che sembravano in grado di vincere la loro prima partita stagionale lontani dal Ticino si fanno beffare nel finale. Il Lugano si porta fin sul 4-2 all’inizio del terzo periodo ma poi, i bianconeri si scontrano con l’arbitro Mandioni che praticamente li costringe a giocare gli ultimi 15 minuti in inferiorità numerica. Con queste premesse, per il Basilea è stato un gioco da ragazzi approfittare della stanchezza mentale e fisica degli ospiti per girare a suo favore un incontro non bellissimo sul piano tecnico-tattico ma giocato con molto agonismo da entrambe le squadre.

Berna-Rapperswil/Jona Lakers 1-4 (1-1;0-1;0-2)

1-0 09:03 Gamache Simon
1-1 15:00 Bayer Marco
2-1 35:39 Czerkawski Marius
3-1 42:47 Roest Stacy
4-1 59:37 Czerkawski Marius

Dopo aver risolto l’incontro della Resega grazie al power play, il Berna, questa sera, ha pagato dazio non riuscendo a sfruttare le numerose occasioni con l’uomo in più che si presentavano. Il Rapperswil, al contrario del Lugano, è riuscito ad aggredire gli orsi non permettendo loro di sviluppare il loro gioco. Un Berna che dopo i progressi della sera precedente, sembra essere regredito da una sera all’altra.

Davos-Friborgo Gottéron 6-3 (0-0;2-3;4-0)

1-0 23:30 Sarault Yves
2-0 32:56 Ambühl Andreas
2-1 35:29 Balej Jozef
2-2 36:13 Studer Nicolas
2-3 38:01 Holden Josh
3-3 42:52 Guggisberg Peter
4-3 46:59 Burkhalter Loic
5-3 52:39 Baumann Andre
6-3 56:16 Daigle Alexandre

Partita dai parecchi capovolgimenti di fronte quella di Davos con i padroni di casa che partono forte ne secondo periodo passando sul 2-0, poi un black out collettivo costa tre reti che permettono agli ospiti di passare sul 3-2. Nel terzo periodo, i padroni di casa, hanno preso in mano le redini del confronto e con un perentorio 4-0 hanno deciso la partita in loro favore.

Langnau Tigers-Ginevra/Servette 1-3 (1-0;0-1;0-2)

1-0 08:00 Knöpfli Mike
1-1 29:09 Bezina Goran
1-2 42:31 Liniger Michael
1-3 47:41 Bezina Goran

Il Langnau tiene in scacco il Servette ma deve cedere alla distanza. Un Servette molto attento a non permettere ai padroni di casa di partire in velocità. Un Servette che si issa al secondo posto in classifica e che con il suo gioco potrebbe mettere in difficoltà parecchie squadre.

Tags: