Il Cortina fa suo il primo derby della stagione

Cortina – Alleghe 7-4 (2:2)(1:0)(4:2)

Va in scena all’Olimpico di Cortina il classico derby del Falzarego tra la SG Cortina e l’HC Alleghe. Le formazioni si presentano sul ghiaccio al gran completo fatta salva l’assenza di Phil Groeneveld, sbarcato questa mattina in Italia.
La partita si presenta vivace sin dall’inizio: è l’Alleghe a rendersi subito pericoloso dopo 22 secondi con Veggiato che non sfrutta un errore di Dwyer davanti a Maund. All’ 1:23 è BIlotto che tira di polso dalla blu: Maund para senza problemi nonostante il gran traffico che gli impediva la visuale. E’ la formazione di casa, però, a passare in vantaggio: al 4:27 alla prima buona occasione Ansoldi sfrutta al meglio la superiorità numerica della sua squadra infilando il puck alle spalle di Moretti. La squadra di Lusth gioca con straordinaria intensità e raggiunge il pareggio all’11:25 con Manuel de Toni che, solo davanti a Maund, non ha difficoltà ad indirizzare in rete un preciso assist di capitan de Toni.

La partita è vivace, le squadre non si risparmiano. E’ ancora il Cortina a passare: Narcisi è pronto sul rebound lasciato da Moretti dopo un tiro di Corupe e riporta in vantaggio i suoi per la gioia dell’lOlmpico. Gioià, però, che dura poco: nemmeno un giro di lancette e Veggiato riceve l’assist di Bilotto. Il numero 6 Alleghese spalle alla porta riesce a girarsi e a beffare Maund, sorpreso dalla rapida conclusione dell’avversario.
Nella seconda frazione la formazione agordina inizia forte: 3 tiri in un minuto per scaldare i gambali a Maund. La formazione di McKay, però, si rende + pericolosa rispetto a quanto fatto vedere nella prima frazione ed impegna più volte un ottimo Moretti. Al 4:25 è Menardi ad avere sulla stecca un buon disco, ma la sua conclusione si spegne sui gambali del portiere avversario. Ottima occasione al 7:20 per MIke Souza: slap preciso e palo pieno che salva Moretti. La "nuova linea" ampezzana Corupe-Deschenes-Narcisi comincia a trovare certi automatismi e manovra spesso bene creando diversi grattacapi alla difesa messa in campo da Lusth. Dalla’altra parte, invece, molto pericolosi i tiri dalla blu di Bilotto e Jacobsen con gli attaccanti biancorossi sempre pronti alla deviazione sottorete.
La frazione centrale sembra destinata a terminare a reti inviolate quando Deschenes in situazione di inferiorità numerica viene pescato ottimamente da Souza e, a tu per tu, con Moretti batte tra i gambali l’estremo difensore agordino. Cosa che non riesce a fare Corupe, sempre in inferiorità poco dopo: il canadese esce dal penalty box e si trova sulla stecca il puck del doppio vantaggio, ma Moretti è bravo a non terminare sul ghiaccio anzitempo e a ribattere la conclusione del numero 15 ampezzano. Ultimo brivido ad un secondo dalla fine quando Nicola Fontanive prova a sorprendere Maund per riportare il punteggio in parità.
Al ritorno sul ghiaccio Kenny Corupe prova subito a farsi perdonare l’errore commesso in finale di secondo tempo e vi riesce. Dopo essersi fatto bloccare la prima conclusione, all’ 1:13 il centro canadese ci prova ancora. Moretti respinge ma non fa i conti con Narcisi lesto ad insaccare il rebound. A differenza del primo tempo di marca biancorossa, quest’ultima frazione si tinge di biancoazzurro quando al 5:15 in inferiorità numerica è lo stesso Corupe a beffare l’estremo difensore delle Civette tra i gambali finalizzando un contropiede veloce impostato da Deschenes. L’Alleghe prova a rifarsi sotto, con Sundblad che va spesso alla conclusione e con Lorenzi dalla distanza, ma sono ancora i ragazzi di McKay ad andare a segno. Altro contropiede di Deschenes e altra marcatura per l’ala canadese che porta a 2 il proprio bottino personale. Al 15:10 a seguito di una conclusione di Narcisi si accende una rissa in perfetto stile derby: ne pagano le conseguenze Narcisi e Deschenes da una parte, Lino e Manuel De Toni dall’altra che si siedono nel penalty box per 4 minuti a testa. Si torna sul ghiaccio dopo l’azzuffata con un Cortina decisamente troppo rilassato che subisce due reti agordine assolutamente evitabili. La prima al 15:26 ad opera di Veggiato che approfitta di una leggerezza di Maund che, andato a recuperare il puck dietro porta, non riesce a prendere posizione in tempo per evitare la terza marcatura agordina. Poco più di un minuto dopo è Chaulk ad insaccare praticamente a porta vuota con Maund sul ghiaccio e, dunque, fuori causa. McKay capisce che è il caso di riordinare le idee e chiama un provvidenziale timeout. Anche Souza vuole apporre il proprio sigillo sulla vittoria ampezzana nel primo derby della stagione e vi riesce al 18:33 con uno slap rasoghiaccio che si infila alla sinistra di Moretti.
Si chiude, dunque, l’incontro con una vittoria ampezzana e con un Alleghe che ha fatto vedere delle ottime cose, soprattutto, nella prima metà dell’incontro. Una menzione speciale per Kenny Corupe: il centro canadese sceso sul ghiaccio con un solo match nelle gambe ha messo a referto stasera ben 5 punti, andando nuovamente a segno dopo il gol realizzato allo Scola di Alba di Canazei nella partita di sabato.