Russian Superleague 2006/07 – Ventunesima giornata

di Alessandro Seren Rosso

Si sono disputate giovedì e venerdì le gare relative alla ventunesima giornata della Superliga. In testa vincono praticamente tutte le squadre, a partire dall’Ak Bars Kazan che batte faticosamente il Krylja Sovetov con il risultato di 3-2. Per la squadra di casa torna nel lineup Sergei Zinovjev che smarca subito Zaripov per il gol dell’1-0. Dopo pochi minuti però gli ospiti pareggiano con Bondarev, abile a sfruttare una mischia sottoporta in superiorità numerica. Ovviamente è la squadra di casa a fare la partita e infatti i Leopardi passano nuovamente in vantaggio con Giroux che converte in gol da pochi passi un bel passaggio di Zaripov, ma il combattivo Krylja riesce ancora a pareggiare i conti in apertura di terzo periodo con uno splendido gol di Kanarsky, che raccoglie un passaggio di Gubin sulla linea blu e infila Eremenko con un wrister precisissimo che entra in rete proprio sotto la traversa. In chiusura di partita arriva il gol vittoria dei padroni di casa con una deviazione sottoporta di Tereschenko, in doppia superiorità numerica.

La seconda posizione, a 4 punti dall’Ak Bars, è occupata dall’Avangard che batte il Lokomotiv in casa per 5-3. I siberiani si portano in vantaggio subito di tre reti con Kalyuzhny, Rosa e Cherepanov, poi in chiusura di secondo periodo Shafigullin accorcia le distanze. Nel terzo periodo però la reazione degli ospiti non arriva e l’Avangard si aggiudica meritatamente la vittoria con i gol di Kuryanov e Gorovikov, mentre per il Lokomotiv vanno a segno Vasiliev e Nepryaev.
Terzo posto ancora per il sorprendente Sibir Novosibirsk che affronta in casa il CSKA e lo batte per 4-2 vincendo la partita in pratica nei primi sei minuti dove segna due reti: prima è Guren a battere Kasutin con una sberla dalla blu, poi quindici secondi dopo Posnov in contropiede infila il disco tra i gambali del portiere avversario. Il CSKA è stordito dall’uno-due del Sibir ma accorcia le distanze dopo pochi minuti con Epanchintsev in doppia superiorità numerica. Il dominio del Sibir però è evidente e infatti i padroni di casa si portano ancora avanti nel secondo periodo con Markelov, ancora in contropiede dopo un’ottima azione difensiva dello slovacco Kovachik, poi nel terzo periodo chiudono virtualmente la partita con un gol di Kopeikin propiziato dall’ennesimo errore della difesa moscovita. Negli ultimi minuti di partita il CSKA riesce a segnare il secondo gol con il diciottenne Zharkov, lesto a ribattere in rete un rimbalzo dopo il tiro del kazako Upper, in superiorità numerica.
Al quarto posto in classifica troviamo il Salavat, una delle squadre più in forma del momento. La squadra di Ufa si impone sull’HC MVD in trasferta con il punteggio di 1-5, dopo che la squadra di casa era passata in vantaggio con Zevakhin. Nel secondo periodo pareggia Meleshko, in superiorità numerica, poi nel terzo periodo il Salavat dilaga con i gol di Antipov, Sidyakin, Zavarukhin e Zyuzin. Quinta posizione per il Khimik, a riposo in questa giornata.
Sesta piazza per il CSKA, bastonato dal Sibir, mentre al settimo posto troviamo l’HC MVD, battuto dal Salavat.
Ottavo posto per la Dinamo, bloccato in casa dal Lada sul punteggio di 1-1. Al gol di Guskov per gli ospiti risponde Mamashev in superiorità numerica. Entrambi i gol sono stati segnati nel primo periodo.
In nona posizione segue il Neftekhimik, che giovedì ha battuto facilmente l’Amur Khabarovsk per 2-0 con reti di Ivanov e Kuzmin, entrambe in superiorità numerica.
Decimo posto per il Severstal, che batte in casa il Metallurg Magnitogorsk per 3-1. La squadra di casa passa in vantaggio al nono minuto con Arekaev, che sfrutta uno splendido passaggio di Makarov, poi subisce il pareggio di Kulemin che devia alle spalle di Lamothe uno slapshot di Biryukov. In chiusura di primo periodo arriva il gol del 2-1 con Lemtyugov. Il gol è stato segnato proprio a fil di sirena infatti il Metallurg ha già annunciato che presenterà un appello alla FHR chiedendo chiarimenti in merito. A fine terzo periodo il Metallurg toglie il portiere e Kovalenko sigla il 3-1 finale nella porta sguarnita.
In undicesima posizione staziona il Metallurg Magnitogorsk, mentre in dodicesima segue il Lokomotiv.
Tredicesimo posto per il Vityaz che batte il Metallurg Novokuznetsk in trasferta per 1-0 con gol di Boichenko al ventunesimo.
In quattordicesima posizione segue il Lada, che ha pareggiato con la Dinamo, mentre in quindicesima segue l’SKA battuto in casa a sorpresa dal Traktor con il punteggio di 3-4 in una partita spettacolare incerta fino all’ultimo. Dopo un primo tempo conclusosi a reti inviolate Drugov porta in vantaggio gli ospiti, subito raggiunti da un gol di Pokrovsky. Al trentatreesimo ancora Drugov va a segno per il Traktor e But pareggia in chiusura di secondo periodo. Nella terza frazione Muratov porta in vantaggio l’SKA ma il Traktor ribalta il punteggio con Vorontsov e Gaponov. Diciassettesimo posto per il Metallurg Nk, battuto dal Vityaz in casa.
Chiudono la classifica, con un certo distacco, il Krylja Sovetov e l’Amur Khabarovsk.

Tags: