Il Bolzano vince e a tratti convince

di Mary Alberghina

Bolzano – Alleghe 8-5 (1:1)(5:0)(2:4)

Si è disputata ieri sera al Palaonda la seconda partita casalinga per il Bolzano di Stefan Mair.
Il coach biancorosso ha dovuto rinunciare agli infortunati Drew Omicioli e Leo Insam, mentre per l’Alleghe l’allenatore Matts Lusth ha dovuto fare a meno del portiere titolare Forsberg (schierando Moretti) e dell’attaccante Nicola Fontanive, influenzato.

I primi 20 minuti non sono stati particolarmente intensi sul piano del ritmo, sebbene la prima rete sia arrivata in avvio grazie ad un contropiede vincente di Bilotto, abile a finalizzare al meglio un due contro uno.
Al Bolzano sono bastati due minuti per riportare in parità il risultato, grazie anche ad una doppia superiorità numerica che capitan Ramoser ha sfruttato nel migliore dei modi.

Nella seconda frazione fortunatamente il ritmo del gioco si è alzato e l’incontro è diventato più frizzante e piacevole da guardare.

Al 2’56 il Bolzano si è trovato nuovamente in situazione di superiorità numerica e questa volta è stato Nelson, magistralmente servito da Mike Omicioli, ad andare a segno, portando in vantaggio i biancorossi.
Al settimo minuto Rolly Ramoser ha sprecato un rovescio "ghiotto", ma l’occasione per il doppio vantaggio è arrivata grazie ad una nuova penalità ai danni di Harder (7’35). Il piccolo centro bolzanino Mike Omicioli ha fatto un giro dietro alla porta ed ha infilato il puck all’incrocio dei pali. Una nuova occasione per andare in vantaggio è arrivata al 13’54 con l’ennesima superiorità a favore del Bolzano ed ancora il capocannoniere biancorosso (2 gol e 4 assist per lui) Mike Omicioli è andato a segno con un gol fotocopia del precedente, con l’unica differenza che ha scelto l’incrocio destro come destinazione del disco.
Cercando di restare fedele alla “tolleranza zero” il capo arbitro Lottaroli al 14’10 ha mandato in panca puniti Faggioni per il Bolzano e De Biasio per l’Alleghe e tempo 40’’ anche Bilotto è stato costretto ad accomodarsi fuori lasciando nuovamente una superiorità numerica ai padroni di casa.
Questa volta è stato Bouchard a gonfiare la rete del malcapitato Moretti che nulla ha potuto fare contro il potente tiro dalla blu del canadese.
I biancorossi hanno dato tregua alle frastornate civette agordine ed a 35’’ dalla sirena, proprio allo scadere della penalità di Da Tos, Bahen ha fatto partire un tiro che Dorigatti ha deviato prontamente in porta.

La terza frazione è iniziata con una rete di Harder, lesto ad intercettare una conclusione dalla blu di Bilotto. Al 7’58 l’Alleghe si è trovato nuovamente in doppia superiorità numerica e Bilotto dalla blu ha scagliato un tiro di polso ed il disco si è infilato tra le gambe di Hell.
Il Bolzano si è reso conto che stava concedendo troppo agli avversari ed ha rimpinguato ulteriormente il bottino con Nelson e Kelly. L’Alleghe però ha continuato a fare leva sulle distrazioni biancorosse ed in 5 minuti ha superato due volte l’estremo bolzanino, in entrambe le occasioni in superiorità numerica. Per il Bolzano si tratta di un successo che fa morale. L’Alleghe, al contrario, dovrebbe pensare a risolvere il problema del portiere in attesa del recupero di Forsberg.