Cortina – Valpellice: il commento

Alessandro Daniel Morra
HC Valpellice Bulldogs
Responsabile Sito Ufficiale

Con due goal in 50 secondi la Valpe riapre una partita stoica e storica in cui l’esito del match è rimasto in dubbio fino al termine, alla fine l’ha spuntata il Cortina di misura, ma quante emozioni!
Il match inizia subito con una musica ben diversa da quella che suonava il giorno prima contro il Fassa, il Cortina scende in pista senza fare complimenti, impostando il gioco sul fisico fin dal primo ingaggio e non dando respiro agli avanti valligiani (che pagano ai cortinesi anche cm e Kg… n.d.r.): esemplari gli accenni di rissa innescati al 1’ con Capitan Grossi davanti allo slot e la gomitata in faccia a Petrov nel primo periodo…
La Valpe dal canto suo non entra subito in clima partita, e se la difesa di per sé reggerebbe anche, l’arbitro Lottaroli (evviva equilibrio e buon senso!) pensa bene a come guastare un match vero e potenzialmente fondamentale distribuendo penalità a destra e manca (14’ la Valpe e 18’ il Cortina in 20’ di gioco!). Certo, il Cortina (2° in classifica in serie A1) non è squadra da poco, veloce, precisa e più cinica che mai in 3 occasioni fa un boccone dei neroverdi: 3-0 e tutti al riposo con parecchi malcontenti e reti ampezzane di Narcisi (PP), Ansoldi (SH) e Souza (PP).

Secondo periodo, altro film: la Valpe scende più determinata e grintosa, il Cortina persevera nel suo gioco rapido e ficcante e al 23’ Narcisi ben imbeccato da Giugliano fulmina la difesa torrese per il 4-0 che siederebbe un toro; ma la Valpe è strana, si sa, e così a match virtualmente concluso decide di rienrare in partita: via alle bocche da fuoco con un’azione insistita davanti alla porta ampezzana che trova la sua realizzazione dopo svariati rebound con Dino Grossi abile a battere Alberti di rovescio stecca (assist per Babic e Di Stefano).
Passano 3 minuti ed i match è riaperto: al 36,22 Silva si va a sedere in panca per ostruzione, sul seguente powerplay il Cortina imposta la scatola nel terzo torrese ma non si avvede di Mike "bomber" Di Stefano sull blu che, rapacemente ruba un disco e si invola in un uno contro uno su Alberti ed insacca il 4-2 della rimonta!
Il terzo periodo è quello più bello, complice lo straniero ampezzano Smith che a 2’ dalla fine distribuisce steccate agli avanti torresi e protesta vivacemente con il Sig. Lottaroli che gli rifila un 2+2, dopo pochi istanti è la volta di Ansoli a sedersi in panca (e siamo sempre al 58’) per colpo di bastone, ma come siamo arrivati qui?
L’inizio del periodo vede sempre lo stesso tema, ma il primo avvenimento avviene al 43’ quando una bella azione di Capitan Grossi scavalca un difensore cortinese e batte di polso Alberti, il 4-3 viene negato dalla traversa che fa rimbalzare il disco sulla riga di porta fra lo sgomento generale! La successiva ripartenza vede Giorgio De Bettin involarsi verso la gabbia torrese ed infilare il 5-2!
Passano i minuti ed un’apparente torpore sembra scendere sulla pista, si pensa "i giochi sono fatti", ma Smith prima, Ansoldi dopo prestano il fianco ai Bulldogs.
Doppio powerplay per la valpe che, grazie all’extra attacker, schiera 6 uomini contro 3: Grossi fa movimento sulla destra, appoggio a Lyness che tocca per Babic, gran slap dalla blu e fulmine per Alberti pietrificato: 5-3 e mancano 50’’.
Si riparte ancora in 6 contro 3 (Smith aveva preso un 2+2) con ingaggio vinto da Petrov, disco a Babic che sale ed entra nel terzo, appoggia per Grossi che si sposta sulla sinistra, appoggio a Di Stefano che tocca in rete! 5-4 e 26’’ da giocare!
L’emozionante finale si conclude con un assdio torrese alla gabbia ampezzana per agguantare gli agognati rigori, tre tiri di Babic e Lyness dalla blu provano a trovare il pari sulle indicazioni che coach Da Rin ha appena dato in time-out, ma Alberti pinza le tre bordate e salva capra e cavoli cortinesi sotto gli ululati del palaghiaccio esaltato!

Nel match delle 17,30 il Fassa ha superato a fatica un ostico Egna che, portato ai rigori sul 2-2, prima di cedere procede a tirare ben 20 volte (40 rigori in tutto!!).
La classifica dopo 2 giornate vede ora in testa il Cortina a 5 punti, la Valpe a 3 e Fassa ed Egna a 2.
Oggi la terza ed ultima giornata con match decisivi: La Valpe per passare, infatti, necessita della vittoria del Fassa sul Cortina alle 17,00, mentre alle 21,00 sarà la volta di Valpe-Egna.