Coppa Italia: Milano e Cortina ad un passo dalla qualificazione.

di Tony Puma

La seconda giornata di Coppa Italia si apre con Milano-Asiago che vale il primo posto del Girone. Dopo il primo tempo concluso a reti inviolate, nel secondo periodo gli stellati si portano in vantaggio con Leinweber, la reazione del Milano non si lascia attendere e in tre minuti trafigge D’Alessandro con le reti di McCarthy, Rigoni (goal dell’ex) e Chitarroni. A pochi secondi dalla chiusura del periodo, Rossi, in situazione d’inferiorità accorcia le distanze. Nell’ultimo drittel i Campioni d’Italia amminastrano il vantaggio mandando in rete Christie.
Nell’altra gara il Pontebba regola il Gherdeina con un secco 5-0; i padroni di casa resistono solo un periodo, in quello centrale devono piegarsi alle reti segnate in power play da Eronen e De Frenza, nell’ultimo drittel Margoni, Jankovich e Busa arrotondano il punteggio.

Nel Girone B il Bolzano vince il derby contro Merano; meranesi senza il forte attaccante lettone Tambijevs. Apre le marcature Dorigatti che porta in vantaggio le Volpi, sul finale di tempo un colpo proibito di Walcher scatena una baruffa sul ghiaccio che si conclude con la penalità partita assegnata al giocatore biancorosso. Nel periodo centrale Lo Presti pareggia, ma Rolly Ramoser chiude il discorso quattro minuti più tardi.
Tutto facile per il Ritten Sport che regola il Caldaro con un 7-0 che proietta la squadra dell’altopiano alla gara decisiva contro il Bolzano
Il Girone C si conferma quello più ricco di marcature, nella prima gara della giornata il Val Pusteria supera il Vipiteno per 6-4, ma il risultato non deve trarre in inganno perché i Lupi di Brunico per due periodi hanno subito la veemenza dei Broncos i quali nel primo tempo sono stati capaci di portarsi sul 3-0 cedendo solo nel finale, quando, dopo un rigore messo a segno da Turunen, è iniziata la rimonta dei gialloneri con le successive reti di Mair e Oberrauch. Schifferle riporta in vantaggio il Vipiteno, ma nel terzo tempo sale in cattedra il Val Pusteria che non lascia scampo agli avversari chiudendo il parziale sul 3-0.
Alleghe-Appiano è una partita ricca di capovolgimenti di fronti. Al vantaggio dell’Appiano, dopo il primo tempo, chiuso sul 2-1, risponde l’Alleghe chiudendo il secondo tempo sul 4-3. Le emozioni non si lasciano desiderare anche nel terzo tempo, quando i gialloblu prima pareggiano con Hofer, poi si portano in vantaggio con Cavanagh che realizza il personale hat-trick, ma Manuel De Toni in inferiorità, e un goal di Fabrizio Fontanive ribaltano nuovamente la situazione chiudendo la gara sul definitivo 6-5. Anche in questo Girone la gara decisiva sarà giocata oggi con Val Pusteria-Alleghe.
Nel Girone D ancora in difficoltà il Fassa con una formazione di A2, dopo la sconfitta rimediata contro il Valpellice, la partita contro l’Egna si conclude con una vittoria conseguita solo ai rigori. Al doppio vantaggio iniziale per merito delle reti di Iori e Van Hoof, rispondono le Oche Selvagge con le marcature di Bortot e Riddell. Il rigore decisivo è di Bohac.
Il Cortina senza particolari patemi contro il Valpellice. Gli Scoiattoli chiudono il primo tempo sul 3-0 e nei periodi successivi amministrano il vantaggio, concedendo nell’ultimo minuto di gioco due goal agli avversari.