Il Merano vince la sua prima trasferta contro l’Egna per 5 a 2

Nelle file meranesi torna Christian Alderucci mentre Gallo resta ancora fuori. Non ha la possibilità di giocare Pixner dato che non era stato messo nel referto del HCM.
La partita inizia subito con il Merano in avanti che dopo pochi secondi sfiora il gol. L’Egna si fa vedere dopo pochi minuti con un tiro parato dal portiere meranese Rizzi. Il primo tempo riserva molte belle azioni di gioco ma nessun gol. L’occasione più clamorosa la ha avuta Vanhanen essendo solo contro il portiere ed ha sbagliato e il portiere della squadra di casa ha parato.
Il secondo tempo inizia con una doppia superiorità per il Merano che non ci pensa due volta ad andare in attacco e segnare con Huber. Passano 4 minuti e il Merano insacca la seconda rete grazie al finlandese Juha Matti Vanhanen. Al decimo minuto Ansoldi si trova con il tiro della terza rete bianconera che porta il risultato a tre lunghezze a zero per la squadra ospite. L’Egna riesce a ribaltare il risultato in nemmeno 2 minuti di gioco. Al 18 minuto con Riddell e al 19 minuto con Chelodi. Cosi il secondo tempo finisce sul risultato di 2 a 3 per le aquile meranesi.

Il terzo tempo inizia con una semi replica del primo cioè il Merano con subito una possibilità di andare a rete grazie a Saul che però sbaglia e manda il disco troppo alto. In questo frangente la partita è anche noiosa grazie a delle decisioni arbitrali che hanno portato la doppia inferiorità al Merano che però l’Egna non è riuscito a sfruttare. L’Egna cerca in tutti i modi di arrivare al pareggio ma deve fare conto al 14 minuto con Christian Timpone che scarica un tiro forte che il portiere della squadra di casa non è riuscito a trattenere che cosi porta il Merano a 2 lunghezze dall’Egna. Dopo questo gol la squadra di casa non sembra essere tanto intenzionata a reagire tanto che dopo nemmeno 30 secondi il Merano riesce a fare la quinta rete e cosi sigilla il risultato. La partita finisce senza nessun altro tiro o altre azioni rilevanti.
Il Merano che nel primo tempo non sembrava trovarsi tanto bene con le linee e giocatori che sbagliavano passaggi. Nel secondo tempo il Merano che si era visto anche contro l’Appiano. Compatto con ottimo gioco di squadra e una grande voglia di fare bene, che riesce a portare a casa una partita meritata anche se l’Egna voleva di più ma la forma del portiere bianconero non ha lasciato molto da fare ai attaccanti dell’Egna.

HC Egna – HC Merano 2:5 (0:0; 2:3; 0:2)

HC Egna: Philippe DeRouville (Andreas Bernard); Peter Stimpfl, Christoph Fischer, Thomas Ortner, Manfred Zanotti, Daniele Delladio; Stefan Vill “A”, Johannes Bertignoll, Andreas Zelger, Armando Chelodi “C”, Zdenek Kudrna, Roberto Bortot, Manuel Bertignoll, Riley Riddell, Patrick Zambaldi “A”, Markus Simonazzi, Matthias Bertignoll, Manuel Hanspeter, Simon Stuppner, Marian Zelger
Coach: Viktor Lukes

HC Merano: Martin Rizzi (Adam Russo); Hannes Oberdörfer, Christian Alderucci “A”, Andreas Huber “A”, Lorenz Von Pföstl, Hannes Oberdörfer, Mike Knight, Steven Gallace; Christian Timpone, Massimo Ansoldi “C”,Leonids Tambijevs, Juha-Matti Vanhanen, Adrian Saul, Stefan Palla, Thomas Mitterer, Thomas Pirpamer, Manuel Lo Presti, Thomas Zöschg;
Coach: Bruno Aegerter

Arbitri: Giorgio Moschen (Andrea Moschen – Giuseppe Coceano)

Reti: 2. tempo: 0:1 – 0’22 Huber (M – Tambijevs ); 0:2 – 5’03 Vanhanen (M – Tambijevs, Gallace ); 0:3 – 10’37 Ansoldi (M – Knight, Saul ); 1:3 – 18’09 Riddell (E – Chelodi ); 2:3 – 19’56 Chelodi (E – Ortner, Kudrna ); 3. tempo: 2:4 – 14’28 Timpone (M – Ansoldi, Saul ); 2:5 – 14’48 Palla (M – Tambijevs );

Tiri in porta: Egna 39 – Merano 47
Penalità: Egna 24 – Merano 28