Il Brunico passa a Cortina

di Alberto Manaigo

Cortina-Brunico 3-6 (0:2)(1:4)(2:0)

Nella seconda giornata di Campionato la SG Cortina ospita il Val Pusteria: partita ricca di significati quella dell’Olimpico in quanto sulla panchina pusterese da questa stagione siede quel Rolf Nilsson che ha guidato per tre campionatii la formazione ampezzana.
Ed è proprio la squadra di Nilsson a partire forte con una bella combinazione Moger – Turunen che impegna Maund. Il Cortina si affida soprattutto con tiri dalla distanza per sorprendere la difesa giallonera, ma tutte le conclusioni non impensieriscono Ottoson. Due penalità comminate da Moschen a Menardi e Dwyer, lasciano gli ampezzani per 1 minuto in doppio svantaggio numerico e il Brunico ne approfitta. Un tiro dalla blu di Christian Mair deviato da una stecca ampezzana sorprende Maund al 7.04 e si infila tra i gambali dell’estremo difensore bianco celeste. Passano poco più di 60 secondi e questa volta è Pichler a concretizzare il powerplay. Il Brunico è padrone del campo e il Cortina sembra frastornato dal doppio svantaggio avvenuto in cosi poco tempo.

Sul finale di drittel, Deschenes subisce un brutto colpo all’anca., ma dopo le cure del medico il canadese decide di provare a continuare cercando di sfruttare al meglio la pausa negli spogliatoi.
Nel secondo tempo l’inerzia dell’incontro non cambia: è sempre il Brunico a fare la partita ed al 6.24 un ottimo Eriksson lancia in velocità Bona che batte Maund toccando il puck tra i suoi gambali. Non c’è pace per la retroguardia ampezzana: proprio mentre Nick Deschenes decide che è impossibile per lui portare a termine il match e viene accompagnato negli spogliatoi, Johnsson porta a 4 le marcature per la proprio formazione e, di li a poco, Eriksson dopo 4 assist metterà a referto anche la proprio marcatura personale. Nemmeno il tempo di riprendere il gioco e Moger fissa il punteggio sul 6-0.
McKay richiama Maund in panchina e fa il suo esordio in Campionato Andrea Alberti, il portiere ampezzano che bene aveva impressionato nelle amichevoli disputatesi in preseason.
Punto nell’orgoglio il Cortina tenta una timida reazione e riesce ad accorciare il passivo andando a segno con Francesco Alberti ben servito da Smith e Giugliano. La seconda frazione di chiude, dunque, con un passivo decisamente pesante per la formazione di casa: 1-6.
La squadre tornano in campo. Il Cortina sembra un po’ più determinato rispetto alle due frazioni precedenti ed in virtù di questo e del naturale appagamento pusterese riesce ad andare a segno ancora due volte con Zandonella e con De Bettin., non riuscendo tuttavia ad accorciare ulteriormente il passivo.
Ritorno vincente, dunque, per Nilsson e Lennartsson sulle panchine dell’Olimpico, mentre per McKay arriva la prima sconfitta in campionato in virtù di una partita in cui la formazione di casa non sembrava certo la squadra brillante che aveva battuto il Renon pochi giorni prima.
Autentico mattatore della serata il capitano pusterese Niklas Eriksson autore di 1 gol e 4 assist.