Proposto il nuovo comitato HCL

La Direzione dell’associazione Hockey Club Lugano e il Consiglio di Amministrazione della Hockey Club Lugano SA comunicano che nelle prossime settimane saranno convocate le rispettive assemblee ordinarie dei soci e degli azionisti.

L’attuale Consiglio d’Amministrazione della società Hockey Club Lugano SA sarà dimissionario e saranno quindi eletti i nuovi membri.

Il lavoro di ricerca di candidati ha avuto quale obiettivo quello di integrare tre esigenze forti e tutte essenziali per il futuro dell’hockey a Lugano: la necessità di un rimpasto ai vertici, la suddivisione delle responsabilità nell’ottica di un’implementazione di meccanismi di controllo e la stabilità della struttura e dell’assetto del club.

All’assemblea degli azionisti della Hockey Club Lugano SA sarà così proposta una nuova compagine dirigenziale in grado di coniugare capacità manageriali ed imprenditoriali, esperienza nel mondo dello sport, passione e identificazione con i colori bianconeri. La composizione risulta così definita:

– Paolo Rossi, da sette anni direttore dell’Azienda Elettrica Ticinese, geografo di formazione con alle spalle diverse esperienze professionali nell’ambito soprattutto della pianificazione del territorio; egli sarà proposto all’assemblea degli azionisti quale nuovo presidente,
– Jvan Weber, per venticinque anni comandante della Polizia Comunale di Lugano, dei Civici Pompieri di Lugano e membro del Comitato esecutivo della Federazione Internazionale di ginnastica nonché figlio del primo storico presidente dell’HC Lugano Alfonso Weber al momento della fondazione del club, l’11 febbraio 1941,
– Marco Bertoli, avvocato, già Procuratore Pubblico presso il Ministero Pubblico della Repubblica e del Canton Ticino, attualmente Responsabile Private Banking Regione Ticino del Credit Suisse,
– Ruben Fontana, ex giocatore dell’HCL e di altre squadre di Lega Nazionale, attualmente contitolare e direttore tecnico della Tipografia Fontana Print SA,
– Giorgio Zaccheo, da oltre due decenni vicino alla realtà bianconera durante i quali ha ricoperto cariche dirigenziali e pertanto importante elemento di raccordo e di continuità.

Beat Kaufmann, in cooperazione con i nuovi vertici societari proposti all’assemblea, assicurerà le attuali competenze operative di direttore generale fino al termine del campionato 2006/2007, quando le sue dimissioni anche da questa carica diverranno effettive. Questa decisione, presa in comune accordo, s’inquadra nell’interesse del club e della sua gestione corrente nel pieno della stagione agonistica in modo da garantire l’indispensabile know-how in un periodo di transizione.

Per quanto concerne l’associazione Hockey Club Lugano, l’assemblea dei soci sarà chiamata ad eleggere un nuovo presidente che subentrerà al dimissionario Fabio Gaggini. La persona identificata è Fausto Gianini, fondatore negli Anni Ottanta del Gruppo di Sostegno dell’Hockey Club Lugano, da sempre nell’orbita della famiglia bianconera, per lunghi anni e tuttora personalità di spicco della piazza bancaria luganese.

Tags: