1ª giornata – risultati e tabellini

RED BULLS SALZBURG – VILLACHER SV (5:3 (3:1, 2:2, 0:0)

Spettatori: 2.600
Reti: LAKOS A. (02:00 / HARAND P., HENDRICKSON D.), LIND J. (09:46 / PEWAL M., ARTURSSON G.), BANHAM F. (16:57), KASPER P. (32:14 / ULRICH M., KOCH T.), PEWAL M. (33:34 / ARTURSSON G.) resp. RAFFL T. (06:34 / KÜHN G.), BOUSQUET D. (26:02), GAUTHIER D. (34:04 / HOHENBERGER H., PEINTNER M.).
Portieri: DIVIS R. (60 min. / 24 tiri / 3 G) resp. PROHASKA G. (60 min. / 36 tiri / 5 G).
Penalitá: 18 resp. 28

I favoriti al titolo di Salisburgo partono bene battendo proprio i campioni in carico di Villach.
La chiave dell´incontro é stata la maggior capacitá dei padroni di casa ad adattarsi al nuovo metro arbitrale.
Troppe volte infatti le aquile di Villach si sono trovate a giocare in inferioritá e lesti sono stati i salisburghesi ad approfittarne.
Mai veramente in partita, i carinziani si sono anche dovuti arrendere ad una notevole dose di sfortuna. Il gol del 1-3 infatti é venuto in modo a dir poco roccambolesco. Il portiere Prohaska era uscito dalla gabbia per bloccare un disco scagliato lungo la balaustra. Il paleo peró é incocciato in un´irregolaritá della balaustra ed é rimbalzato proprio davanto allo slot dove Frank Banham non ha dovuto far altro che appoggiarlo in rete.

Nel secondo drittel l´ex Asiago Dany Bousquet accorcia le distanze trasformando un penalty per fallo su Kaspitz lanciato a rete.
Due reti in powerplay di Kasper prima e Marco Pewal poi chiudono definitivamante la contesa.

EV Vienna Capitals – EC Klagenfurter AC 4:2 (1:1, 3:1, 0:0)

Spettatori: 4.400
Reti: TROPPER M. (02:17 / LATUSA M., TSURENKOV Y.), WREN B. (24:30 / SCHULLER D., LUKAS R.), WREN B. (35:19 / SCHULLER D., CRAIG M.), MORGAN G. (38:18 / SETZINGER O., RESSMANN G.) resp. REBEK J. (17:57 / NORRIS W., INTRANUOVO R.), NORRIS W. (39:31 / REBEK J., HINZ C.)
Portieri: FANKHOUSER S. (60 min. / 35 tiri / 2 G) resp. VERNER A. (59 min. / 27 tiri / 4 G).
Penalitá: 81 (Misc – LAKOS P., Game-Misc – MORGAN G., Misc – SELMSER S.) resp. 73 (Game-Misc – HINZ C., Misc – HORSKY P., Misc – IOB A.).

I Vienna Capitals sconfiggono la maledizione che li voleva sempre battuti nella prima partita stagionale battendo il Klagenfurt.
I padroni di casa partono subito bene andando a rete con Tropper ma l´oriundo Rebek riporta la partita in paritá alla fine del primo drittel.
Nella frazione centrale il vero protagonista é stato l´arbitro sloveno Igor Dremelj che ha sanzionato ogni minima scorrettezza. La squadra che ha saputo approfittarne meglio é stata Vienna portandosi sul 4-1 con una doppietta di Wren e Morgan. Norris fa ancora in tempo ad accorciare ma il drittel finale si conclude senza piú pericoli per il team di Jimmy Boni.

EHC LIWEST Linz – Eishockeyclub Graz 99er 3:2 (0:1, 0:0, 3:1)

Spettatori: 2.800
Reti: BAUMGARTNER G. (41:16 / SALFI K.), LUKAS P. (44:30 / DIVIS R., STOREY B.), PERTHALER C. (55:43 / GROLEAU F., SHEARER R.) resp. BRULE S. (08:43 / GÖTTFRIED G., IBERER M.), HALA J. (41:34)
Portieri: MACHREICH P. (60 min. / 34 tiri / 2 G) resp. PASSMORE S. (59 min. / 40 tiri / 3 G).
Penalitá: 42 (Misc – GROLEAU F.) resp. 34

Anche in questa partita un fattore determinante é stato il nuovo metro arbitrale. 76 minuti complessivi di penalitá in una partita che é stata tutt´altro che nervosa dicono tutto.
Nei primi 10 minuti di partita le squadre hanno giocato solo 32 secondi con tutti gli effettivi sul ghiaccio !
Entrambe le compagini peró non hanno sfruttato a dovere i numerosi power-play. Nel terzo drittel addirittura i padroni di casa sono riusciti a ribaltare le sorti della partita grazie ad un gol di Perthaler in inferioritá numerica. Il gol ha suscitato molte proteste da parte degli ospiti perché l´azione é stato viziata da un infortunio occorso a Todd Reirden. Il disco infatti ha colpito sul viso il giocatore facendolo crollare sul ghiaccio. Reirden peró é riuscito a rialzarsi per cercare di raggiungere lentamente la panchina. Nel frattempo peró arriva il gol di Perthaler in mischia ed il Graz protesta per la mancata interruzione.

HK Acroni Jesenice – HC TWK Innsbruck 4:5 (1:1, 2:3, 1:1)

Spettatori: 1.800
Reti: FOX A. (19:23 / RODMAN M., ROBAR M.), RODMAN D. (22:49 / KRANJC A.), FOX A. (32:46 / RODMAN D.), ROBAR M. (49:31 / FOX A., KRANJC A.) resp. MÜLLER T. (05:44 / SCHWITZER F., HÖLLER A.), LINDNER H. (20:18 / HANSEN T., MÖSSMER P.), SCHWITZER L. (37:40 / ELIK T., MALLETTE C.), LINDNER H. (38:10 / KLIMBACHER S., MÖSSMER P.), CORNACCHIA D. (50:20 / ELIK T., MALLETTE C.)
Portieri: HOCEVAR A. (59 min. / 40 tiri / 5 G) resp. DALPIAZ C. (60 min. / 31 tiri / 4 G)
Penalitá: 22 resp. 52 (Misc – ELIK T., Game-Misc – ELIK T.)

L´Innsbruck rovina l´esordio nella Erste Bank Liga allo Jesenice espugnano il ghiaccio sloveno.
Eppure lo Jesenice é stato in partita fino alla fine grazie sopratutto al proprio unico straniero sul ghiaccio, l´ex Innsbruck Aaron Fox. Buonissima prestazione anche del goalie Hocevar che ha tenuto a galla i padroni di casa.
Il „paisá“ David Cornacchia é l´autore del gol decisivo per l´Innsbruck ed a nulla é valso l´assedio finale dello Jesenice.
Da segnalare la penalitá partita del solito Todd Elik. Sará presumibilmente la prima di una lunga serie !

Tags: