HC Merano: mercoledì sera arriva il Cortina di Dough McKay

Altra amichevole di tutto rispetto per l’HC Merano, che mercoledì 20 settembre alle ore 20.30 si appresta ad affrontare sul ghiaccio amico della Meranarena la Sportivi Ghiaccio Cortina di Luca Ansoldi, semifinalista di Serie A l’anno scorso e che per questa stagione ha decisamente cambiato rotta. Nel Merano, invece, grande attesa per la prima ufficiale di Leonids Tambijevs, nazionale lettone appena arrivato a Merano, e di Manuel Lo Presti, tornato in patria dopo la sua esperienza d’oltreoceano.
Il Merano, presentato domenica sera al Saxifraga di Tirolo, torna quindi a lavorare sodo in vista dell’imminente inizio di campionato di Serie A2, previsto per il 5 ottobre. Nell’arco di otto giorni la compagine targata Bruno Aegerter si ritroverà ad affrontare nell’ordine Cortina, Milano e Renon, cioè tre delle quattro protagoniste assolute dello scorso campionato di Serie A. Grande attesa per questo Merano in crescita d’organico e di forma, ma soprattutto per due giocatori che si sono aggregati al gruppo nelle ultime ore. Manuel Lo Presti ha finito la sua esperienza canadese ed è tornato in patria per dare manforte ai suoi compagni. Leonids Tambijevs rappresenta invece il gran colpo di mercato di Hansjörg Brunner, che debutterà in bianconero proprio mercoledì sera. Primi passi sul ghiaccio della Meranarena per il 95 volte nazionale lettone nell’allenamento di lunedì sera, al quale hanno assistito un centinaio di tifosi incuriositi dall’ultimo acquisto. La formazione del Merano scenderà in campo al completo, con Martin Rizzi che ritornerà in formazione dopo esser diventato papà proprio nella giornata di giovedì notte, mentre i suoi compagni giocavano contro il Graz. Starà ad Aegerter il compito arduo di scegliere chi far partire dall’inizio in porta.

Per quanto riguarda gli avversari, mercoledì sera il Cortina si presenterà in veste nuova. Dopo tre stagioni, difatti, il sodalizio ampezzano ha cambiato rotta (e stile di gioco), ingaggiando il canadese Dough McKay (ex Renon), che è andato a sostituire lo svedese Rolf Nilsson, finito invece ai lupi del Val Pusteria (a Brunico l’ultima amichevole del Merano prima dell’inizio del campionato). Roster rivoluzionato a Cortina con poche conferme “illustri”: tra queste Giorgio De Bettin, Luigi Da Corte e l’italo-canadese Robert Mulick. Abbandonata completamente la “linea svedese” (con Nilsson partiti anche Ekelund, Hult, Hammar, Casparsson e Hellkvist) ed archiviata anche le partenze di Signoretti, Grossi, Stevanoni, Ciglenecki, Gravel e di Milan Blaha (accasato al Vipiteno e quindi avversario dell’HC Merano per la prossima stagione), la dirigenza cortinese ha ingaggiato parecchi nuovi giocatori, alcuni tra loro direttamente dalla concorrenza. Altri invece sono vecchie conoscenze del campionato italiano. Spicca su tutti il nome di Jeff Maund, portiere di altissima qualità due stagioni fa al Renon. Destino ancora incerto per Rhett Gordon, che per ora non ha sciolto il riserbo sulla sua prossima destinazione.
Per ovvie ragioni, l’incontro di mercoledì sera sarà del tutto particolare per un giocatore di scuola meranese: Luca Ansoldi, neo-cortinese, si ritroverà ad affrontare molti suoi concittadini e soprattutto anche il fratello maggiore, Max.
Nell’organico del Cortina per ora:

Portieri: Jeff Maund e Andrea Alberti
Difensori: Jacopo Bernardi, Giovanni Boldo, Luigi Da Corte, Jeff Dwyer, Cliff Loya, Robert Mulick, Matt Smith e Luca Zandonella
Attaccanti: Federico Adami, Francesco Adami, Francesco Alberti, Luca Ansoldi, Enrico Chelodi, Giorgio De Bettin, Nick Deschenes, Kenny Corupe, Christian Menardi e Franco Narcisi
Allenatore: Douglas McKay

Ufficio Stampa HC Merano