HC Merano – HC Bolzano: derby alle Aquile per 3:2

(Ufficio Stampa – HC Merano 2000, Mirko Cutrì) – Prima uscita stagionale per il Merano 2006/07 e subito prima vittoria. ne ha fatto le spese proprio l’HC Bolzano, rivale storico di tante sfide. Partita dai ritmi blandi, ovviamente, dopo la prima, dura fase di preparazione, alla quale sono sottoposte le due compagini. Tra le “Aquile” un’ottimo Knight ed un Rizzi in gran spolvero, capace di salvare i suoi nei minuti finali. Nel Bolzano, invece, da un’ottima impressione Christian Ghan.
Un Merano-Bolzano un po’ particolare lo è stato per Christian Timpone, ex-capitano e bandiera dell’HC Bolzano, e Christian Alderucci. Destino incrociato per Stefan Mair, che dopo due anni sulla panchina dell’HC Merano è passato al Bolzano come assistente dello svedese John Slettvoll.
Per quanto riguarda le linee, il Merano in difesa parte con le coppie Alderucci–Huber in prima, Knight–Von Pföstl in seconda e Gallace–Oberdorfer in terza con il giovane Daniel Told impiegato come settimo difensore. In attacco Aegerter schiera il trio Timpone–Pixner–Ansoldi in prima linea. La seconda linea è composta da Stefan Palla–Vanhanen–Gallo mentre in terza giocano Pirmaper–Saul–Korthuis. Andreas Palla e Gerd Ennemoser partono in quarta linea, pronti a dare qualche cambio ai compagni.

Nel Bolzano, in attesa dei nuovi Jeff Nelson, Mike e Drew Omicioli, scendono sul ghiaccio alcuni giocatori dell’HC Future Bolzano, compagine “Farm Team” dell’HC Bolzano recentemente costituita e che parteciperà al prossimo campionato di Serie A2. In difesa Svettvoll schiera le coppie Florian Hell-Insam, Mair-Jaeger e Santa-Nemecek ed in attacco le linee sono composte da Gahn-Zisser-Walcher, Peruzzo-Faggioni-Dorigatti e Comencini-Izvold-Martini con Martin Pircher come decimo attaccante. Altri due assenti nelle fila del Bolzano. Florian e Roland Ramoser sono al momento impegnati con la nazionale italiana all’Euro Ice Hockey Challenge di Pontebba.

Ritmi molto blandi nei primi minuti di gara con il Bolzano che si protrae in avanti ed entro il primo giro di lancetta va vicino al gol per ben due volte. Rizzi è attento e para. Al 3’ prima occasione per il Merano ma Andreas Palla colpisce soltanto l’esterno della rete. Pochi secondi dopo prima, grande occasione per l’ex di turno. “Kikki” Timpone lascia partire un buon tiro ma Hell para. Il Merano soffre e subisce una penalità (Von Pföstl in panca puniti) ma non capitula. Al minuto 8’ retroguardia bolzanina sbilanciata e Saul fugge in contropiede. Troppo alto il suo tiro. Sul prosieguo dell’azione Ennemoser serve benissimo Andreas Palla che, con Hell spiazzato, è poco lucido e manca il bersaglio facile. Il gol è nell’aria ed arriva al 8’31 con Stefan Palla, lesto a correggere in rete il disco ribattuto da Hell su tiro potente di Knight. 1:0 meritato ed il Merano continua a produrre gioco. Bolzano pericoloso in superiorità con Zisser da due passi ma Rizzi salva d’istinto. Occasione sull’altro fronte con Timpone che con l’uomo in meno sfiora il palo più vicino. Al 18’11 il Bolzano pareggia. Tiro dalla blu di Florian Hell, Christian Gahn sulla traiettoria devia quanto serve per spiazzare Rizzi per l’1:1.
Il secondo tempo si apre con una doppia parata di Rizzi al 4. minuto. Sull’altro fronte due minuti dopo Pirpamer impegna Hell. Il nuovo vantaggio meranese arriva all’31’47. Matt Korthuis, pressato da un difensore lascia partire un rasoterra non troppo potente ma insidioso, che Hell non vede e s’infila tra le gambe del portiere nazionale. Pericolo per il Merano all 35’. Lukas Martini ritorna sul giaccio dopo una penalità e sorprende la retroguardia sbilanciata. Rizzi e Knight riescono a neutralizzare il contropiede, ma il capo arbitro Metelka manda in panca Knight per aggancio. In questo frangente il Bolzano preme sull’acceleratore. Prima Insam colpisce la traversa con uno dei suoi tiri, poi (36’33), mentre Knight torna dalla penalità, Flavio Faggioni sorprende Rizzi con un tiro molto angolato per il 2:2. Fine di tempo con il Merano in doppia inferiorità per ben 1’14’’.
Nel terzo tempo il Merano allunga di nuovo al 42’36 con una rete capolavoro frutto di una splendida triangolazione Ansoldi-Gallace che manda fuori tempo Hell con Gallace che insacca a porta sguarnita. Il Bolzano stenta a produrre azioni pericolose ed al 10’46 rischia un’altra rete, ma Vanhanen colpisce solo il palo. Nei minuti finali il Merano passa indenne 1’04 di doppia inferiorità, poi stessa sorte per il Bolzano per ben 1’35. Finale palpitante con Hell che lascia la gabbia nei secondi finali ma la sirena finale sancisce la prima vittora stagionale per il Merano.

Il tabellino:

HC Merano – HC Bolzano 3:2 (1:1; 1:1; 1:0)

HC Merano: Martin Rizzi (Alessio Rizzon); Hannes Oberdorfer, Steven Gallace, Christian Alderucci, Mike Knight, Andreas Huber „A“, Lorenz Von Pföstl, Daniel Told; Christian Timpone, Thomas Pirpamer, Massimo Ansoldi „C“, Christian Pixner, Matt Korthuis, Gerd Ennemoser, Juha-Matti Vanhanen, Adrian Saul „A“, Massimiliano Gallo, Stefan Palla, Andreas Palla;
All. Bruno Aegerter

HC Bolzano: Günther Hell (Sidor Dusan); Jan Mair, Jesper Jaeger, Heinrich Santa, Jan Nemecek, Florian Hell, Leo Insam; Andrea Comencini, Miro Izvold, Christian Ghan, Stefan Zisser “C”, Christian Walcher “A”, Lukas Martini, Martin Pircher, Daniel Peruzzo, Flavio Faggioni, Enrico Dorigatti “A”;
All. John Slettvoll

Arbitri: Karel Metelka (Leandro Soraperra – Daniel Gamper)

Reti: 1. tempo: 1:0 – 8’31’’ S. Palla (M – Knight); 1:1 – 18’11’’ Gahn (B – F. Hell – PP); 2. tempo: 2:1 31’45’’ Korthuis (M – Pirpamer); 2:2 – 36’33’’ Faggioni (B – Insam); 3. Drittel: 3:2 – 42’36 Gallace (M – Ansoldi – PP);

Penalità: HC Merano 20’ – HC Bolzano 16’
Tiri in porta: HC Merano 32 – HC Bolzano 38

Spettatori: ca. 400