La SM-Liiga riapre…o quasi

di Davide:

nel suo piccolo la decisione presa nell’annuale incontro tra la federazione e la SM-Liiga è storica: a partire dalla primavera 2007, cioè dalla fine della prossima stagione, la squadra ultima classificata in SM-Liiga giocherà una serie di promozione/retrocessione (probabilmente al meglio delle sette partite) contro la vincitrice della Mestis League…a certe condizioni. Quest’ultima squadra, infatti, avrà accesso allo spareggio se possiederà un’arena con una capacità attorno ai 5.000 posti e se la situazione finanziaria verrà approvata preventivamente dal board della SM-Liiga.
Attualmente, dei dieci team che competono nella Mestis League, solo KooKoo,Jokipojat,Sport,Jukurit e TuTo possiedono arene adatte ai requisiti richiesti. Molto più difficile soddisfare i rigidi e severi criteri economici che la SM-Liiga pretende. Nonstante questo la notizia è stata accolta molto positivamente dalle squadre "minori". Significative le parole di Seppo Rantalainen,GM dello Jukurit Mikkeli, una dei migliori team, vincitore per tre anni consecutivi del campionato: "Sarà molto difficile rispettare i criteri economici ma se la SM-Liiga non avesse aperto,la Mestis era destinata a morire. Giochiamo anno dopo anno fra di noi senza ottenere nulla e questo rende il campionato sempre meno interessante. Credo che se oggi lo Jukurit giocasse contro i peggiori teams della SM-Liiga non avrebbe problemi a batterli."

E’ stato deciso anche di espandere la Mestis League dagli attuali 10 a 12 teams.