Mondiali al via, sabato c’è la Svizzera

Prende il via sabato alle 16.15 (ora di Riga, le 15.15 in Italia) l’avventura della nazionale italiana ai Mondiali Gruppo A di hockey su ghiaccio. Gli azzurri, nel primo dei tre incontri del girone di qualificazione, se la vedranno con la Svizzera. La differenza, in termini di posizioni nel ranking mondiale, è piuttosto marcata, visto che la Svizzera occupa l’ottavo posto assoluto a fronte della 17esima piazza dell’Italia. Gli elvetici sono sicuramente superiori all’Italia dal punto di vista tecnico, ma già alle Olimpiadi di Torino gli azzurri hanno dimostrato di poter sopperire con il cuore al gap di talento. A febbraio, al termine di uno dei più bei match disputati dall’Italia negli ultimi anni, il tabellone recitò un immeritato 3-3, frutto peraltro di una clamorosa disattenzione di Mario Chitarroni a pochi minuti dalla sirena finale. L’episodio brucia ancora sulla pelle degli azzurri, che preferiscono però guardare avanti.

“Rispetto a Torino sarà tutta un’altra partita – commenta il coach azzurro Michel Goulet – i nostri avversari hanno un roster più profondo e con tanta qualità in più rispetto a noi, che dobbiamo anche fare a meno di alcuni elementi importanti che erano invece presenti alle Olimpiadi. Se i miei ragazzi, soprattutto i più giovani, riusciranno a ripetere la bella prova offerta nell’ultima amichevole contro la Norvegia possiamo giocarcela sino in fondo”.
Per quanto riguarda il line-up azzurro, da segnalare la conferma di Jason Mark Muzzatti, il quale viene dato in ottima forma, a difesa della gabbia, con il giovane Tragust nel ruolo di back-up. In difesa e in attacco confermati i blocchi visti sul ghiaccio nel vittorioso match di Oslo: spazio quindi alle coppie Helfer-Borgatello, Strazzabosco-Ramoser e Trevisani-Lorenzi in difesa, con Egger a “girare” come settimo terzino, mentre in attacco i terzetti dovrebbero essere Iob-Parco-De Bettin, Margoni-Cirone-Busillo, Fontanive-De Toni-Ansoldi e Molteni-Chelodi-Bustreo, con Felicetti tredicesimo uomo.
Nelle amichevoli pre-mondiali la Svizzera ha affrontato Germania (due vittorie), Norvegia (due vittorie), Slovacchia (una vittoria e un pareggio) e Lettonia (una sconfitta). Il già forte roster a disposizione di coach Ralph Krueger sarà inoltre arricchito dagli arrivi del goalie David Aebischer e del difensore Mark Streit, entrambi eliminati la notte scorsa dai play-off Nhl, anche se il loro impiego contro l’Italia pare piuttosto difficile. Italia e Svizzera si sono affrontate 74 volte, e il bilancio è favorevole agli elvetici che possono contare su 43 vittorie a fronte di 7 pareggi e 24 successi azzurri.
Dopo l’esordio contro la Svizzera, Busillo e compagni dovranno vedersela con i campioni olimpici della Svezia (lunedì 8 maggio alle 20.15 ora locale, le 19.15 in Italia) e con l’Ucraina (mercoledì 10 maggio alle 16.15 ora locale, le 15.15 in Italia). Le prime tre classificate di ognuno dei quattro gironi passano alla seconda fase, le ultime si daranno invece battaglia nel Relegation Round che mette in palio due posti nel prossimo Mondiale Gruppo A.
L’Italia targata Goulet sarà quella con meno oriundi (appena sei) che abbia mai preso parte a un Mondiale Gruppo A. Un numero inferiore di giocatori nati all’estero si era registrato solamente nel 2002 in Croazia, nel Mondiale di Prima Divisione, con la nazionale allenata da Pat Cortina che schierava solamente quattro “italo”. Tra gli azzurri sono all’esordio nella massima rassegna iridata Muzzatti, Tragust, Baur, Ramoser, Trevisani, Egger, Parco, Cirone, Fontanive, Molteni, Chelodi, Bustreo e Felicetti. Il recordman di partecipazioni ad un Mondiale Gruppo A è invece capitan Joe Busillo, che a Riga raggiungerà quota otto. Alle sue spalle Margoni e Strazzabosco con 5 partecipazioni, Manuel De Toni e Lorenzi con 4, Helfer e Iob con 3, Ansoldi, Borgatello e De Bettin con 1.

ITALIA-SVIZZERA
Riga, Arena Skonto – ore 16.15 locali (15.15 in Italia)
ITALIA: Muzzatti (Tragust); Helfer-Borgatello; Strazzabosco-Ramoser; Trevisani-Lorenzi; Egger; Iob-Parco-De Bettin; Margoni-Cirone-Busillo; N.Fontanive-M. De Toni-Ansoldi; A. Molteni-Chelodi-Bustreo; L. Felicetti. Coach: Michel Goulet.
SVIZZERA: Hiller (Bührer); Bezina, Blindenbacher, Forster, Gerber, Helbling, Seger, Steinegger, Vauclair; Ambühl, Della Rossa, Demuth, Deruns, Jeannin, Lemm, Paterlini, Plüss, Reichert, Romy, Rüthemann, Sannitz, Wirz. Coach: Ralph Krueger

Italia – Amichevoli pre-Mondiali

18 aprile, Cavalese (Tn) – ore 20.30
Italia-Giappone 1-1
20 aprile, Trento – ore 20.45
Italia-Giappone 2-4
25 aprile, Merano (Bz) – ore 20.30
Italia-Norvegia 3-4
26 aprile, Collalbo (Bz) – ore 20.30
Italia-Norvegia 2-1
02 maggio, Oslo – ore 18.30
Norvegia-Italia 1-3

Italia – Mondiali Riga (Lat) Girone Qualificazione B

06 maggio, Skonto Arena – ore 16.15
Svizzera-Italia
08 maggio, Skonto Arena – ore 20.15
Svezia-Italia
10 maggio, Skonto Arena – ore 16.15
Italia-Ucraina

Foto: Ray Giubilo

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey