Ritten Sport Hockey:intervista a Ron Ivany

Abbiamo intervistato l’allenatore del Renon Ivany dopo la decisiva gara3 di finale.

di Filippo Restelli:

HOCKEYTIME:”Tre a zero per Milano, ma stasera avete reso la vita molto difficile al Milano:cosa è cambiato rispetto alle prime due gare?”

RON IVANY:” La prima partita l’abbiamo proprio sbagliata, probabilmente anche perchè la semifinale è stata per noi più lunga e giocata contro il Cortina che è più tecnico, mentre qui a Milano abbiamo trovato una squadra più fisica ed aggressiva. La seconda partita la potevamo veramente vincere, la differenza l’ha fatta un grande Eriksson, così come stasera, per quaranta minuti abbiamo reso la vita difficile al Milano, abbiamo rimontato da due a zero a tre a due, e poi abbiamo subito quel rocambolesco pareggio…mi spiace per Phil, ha fatto veramente una grande stagione.”

HT:”Per l’anno prossimo ha già fatto dei progetti? Le piacerebbe rimanere al Renon, e se si, punterete sulla continuità con i giocatori?”

RI:”In questo periodo ne parlerò con i dirigenti, non so ancora il mio futuro. Fra poco farò due settimane in Canada e penserò con calma al mio futuro.”

HT:”In semifinale sono arrivate le più meritevoli? Oppure la formula del campionato ha penalizzato troppo le squadre storiche come Bolzano ed Asiago?”

RI:” Beh, la formula in effetti non mi piace, prima del master round è stata resa nota la prima partita meno di due giorni prima, non si sapeva contro chi si sarebbe giocato e quando, la Federazione dovrebbe evitare questa situazioni di “grigio”, o è bianco o è nero. Asiago e Bolzano credo che però abbiano meritato l’eliminazione, ho molta stima per i giocatori, ma evidentemente nell’ambiente non si è creata amalgama. Noi credo che abbiamo assolutamente meritato.”

HT:”Cosa ne pensa della cosiddetta tolleranza zero arbitrale di quest’anno?”

RI:”Le nuove regole in sè mi stanno bene, il problema è l’applicazione, perchè dopo le Olimpiadi è praticamente successo che non si sa più come giocare, i contatti non si sa quanto sono permessi. A me questa situazione non piace, credo che ci vorrà una sorta di “allenamento” insieme agli arbitri per questo.”

HT:”Per finire, i due migliori di Milano e Renon nella finale.”

RI:”Per noi ha giocato molto bene Down, mentre stasera in particolare Faggioni ha fatto una gran partita. Per il Milano mi è molto piaciuto Joseph, molto bene anche Helfer, ed un grande Eriksson decisivo in finale.”

Si ringrazia la Ritten Sport Hockey ed il loro allenatore per la disponibilità

Tags: