Mondiali Under 18, l´Italia conclude alla grande

È finita nel migliore dei modi l´avventura della nazionale italiana di hockey su ghiaccio ai Mondiali Under 18 di Seconda Divisione disputatisi a Merano. Dopo il successo (2-0) con l´Olanda che ha decretato la promozione in Prima Divisione con una giornata d´anticipo, gli azzurrini hanno chiuso il torneo iridato strapazzando 9-1 l´Estonia. Per l´Italia si tratta di un ritorno in Prima Divisione dopo la sfortunata retrocessione di dodici mesi fa. La rassegna meranese ha messo in mostra una nazionale nettamente superiore alla concorrenza, confermando come non sia certo questa la categoria che spetta agli azzurri. Con 5 vittorie in altrettante partite i ragazzi di coach Da Rin hanno chiuso a punteggio pieno, mettendo a segno ben 35 reti e subendone appena 2. Tra i primi cinque top-scorer del Mondiale figurano ben tre italiani: Ivan Demetz (primo, con 3 gol e 9 assist), Florian Wieser (secondo, con 6 gol e 3 assist) e Thomas Erlacher (quinto con 3 gol e 4 assist). Positive anche le statistiche riservate ai portieri, con il giovane goalie degli Jungadler Mannheim, Massimo Camin, che ha subito appena un gol respingendo il 97,56% dei tiri scagliati verso la sua gabbia. Ottimi anche i numeri di Martin Ausserhofer, che ha parato con il 95,65%. Da segnalare infine la presenza di tre giocatori italiani nell´All Star Team del torneo: si tratta del portiere Massimo Camin e degli attaccanti Ivan Demetz e Florian Wieser.

Tra gli azzurri, oltre alla forza di un gruppo compatto, si sono messe in luce alcune importanti individualitá. L´auspicio di tutto lo staff della nazionale è che i migliori elementi possano trovare stabilmente spazio in prima squadra anche nei loro club di serie A o A2.

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey