Renon-Cortina, si decide tutto in gara 5

Ritten Sport Hockey – SG Cortina Segafredo Zanetti
Arena Ritten di Collalbo, ore 20.30 – Arbitri: Colcuc, Benvegnù, Soraperra
Tutto in una notte alla Arena Ritten: chi uscirà vincitore dal ghiaccio di Collalbo guadagnerà infatti l’accesso alla finale della Rbk Hockey Cup, dove ad attenderlo ci sono già i quattro volte campioni d’Italia in carica dei Milano Vipers. Renon e Cortina si giocano dunque tutta una stagione in una gara 5 che promette scintille. Gli altoatesini, dopo essere andati sotto 2-0 nella serie, hanno avuto una straordinaria reazione d’orgoglio, e sono riusciti a rimettere tutto in parità aggiudicandosi gara 3 in overtime e andando ad espugnare con autorevolezza, e per la prima volta in questa stagione, l’Olimpico di Cortina in gara 4. Gli ampezzani, giunti settimana scorsa ad un passo dalla seconda finale scudetto consecutiva, hanno accusato un calo di rendimento, gettando al vento due match-point. Ora l’inerzia della serie sembra essere passata dalla parte del Renon, che potrà contare sull’apporto di un pubblico di casa che si prepara a prendere d’assalto l’Arena Ritten. Si annuncia comunque anche la presenza di una folta e rumorosa rappresentanza cortinese sugli spalti dell’impianto di Collalbo. Sull’altopiano del Renon, dopo il successo in gara 4, l’entusiasmo è palpabile: i ragazzi di coach Ron Ivany sono già entrati nella storia della società altoatesina per aver raggiunto le semifinali play-off, ed ora potrebbero compiere un’ulteriore passo. Di fronte avranno però un Cortina che cercherà di ritrovare quella concretezza e quel gioco di squadra che avevano fatto la differenza nelle prime due partite della serie. Entrambe le squadre dovrebbero presentarsi al completo. Tra gli osservati speciali il “cecchino” Milan Blaha, attaccante del Cortina a segno con una regolarità impressionante in questa serie (5 gol e 4 assist), e il goalie dei padroni di casa Phil Groeneveld, che in gara 3 e in gara 4 ha letteralmente abbassato la saracinesca respingendo 106 dei 110 tiri scagliati verso la propria gabbia.

Storia: A livello di storia, c’è da sottolineare come il Renon non si sia mai aggiudicato una serie play-off. Nelle sue tre precedenti partecipazioni alla post season i rossoblu si sono sempre dovuti inchinare ai quarti di finale: due volte nei confronti dell’Asiago (3-0 sia nel 2001 che nel 2004) e una volta proprio nei confronti del Cortina (4-2 lo scorso anno). Gli ampezzani, al di là dei 15 scudetti, l’ultimo dei quali è datato 1975, hanno 8 precedenti partecipazioni ai play-off: i migliori risultati sono la finale, persa 4-3 con Milano, dello scorso anno, e la semifinale di due anni fa raggiunta dopo aver eliminato a sorpresa 3-1 il favorito Bolzano.
I precedenti: Il computo totale degli scontri diretti stagionali ha raggiunto quota 10 match: cinque li ha vinti il Renon, uno è terminato in parità, e quattro se li è aggiudicati il Cortina. 31 i gol messi a segno dagli altoatesini, 28 quelli realizzati dalla formazione allenata da Rolf Nilsson.
Le dichiarazioni: “Siamo riusciti a rimettere la serie in parità grazie al nostro grande carattere – commenta il capitano del Renon Luca Ansoldi – non so quante squadre sarebbero riuscite a recuperare due partite di svantaggio. Tecnicamente siamo probabilmente inferiori ai nostri avversari, ma riusciamo a sopperire a questo gap lottando sempre su ogni disco. Gara 4 l’abbiamo vinta giocando in maniera molto ordinata e mettendo sul ghiaccio tanta disciplina anche dal punto di vista delle penalità. Comunque non abbiamo ancora fatto nulla: ci aspetta una gara 5 durissima. Abbiamo forse un piccolo vantaggio dal punto di vista psicologico, ma in una partita secca le possibilità sono al 50% per entrambe le squadre”.
“Abbiamo buttato via un vantaggio di due partite – spiega il capitano del Cortina Giorgio De Bettin – ma non abbiamo perso quella tranquillità che in un play-off può essere decisiva. Il clima in spogliatoio, nonostante le due sconfitte consecutive, è buono, e siamo consapevoli di poterci giocare le nostre carte in gara 5. Abbiamo dimostrato di non essere inferiori tecnicamente e tatticamente al Renon, e anche negli ultimi due match abbiamo avuto più di un’occasione per far girare la partita a nostro favore. Probabilmente ci è mancata la lucidità necessaria. Ora ci giochiamo tutto a Collalbo: loro in casa giocano sicuramente bene, ma noi ci esprimiamo forse meglio lontano dall’Olimpico”.
Rbk Hockey Cup in Radio: Gara 5 delle semifinali play-off della Rbk Hockey Cup sarà seguita in diretta dal pool delle radio di “Tutto l´hockey minuto per minuto” a partire dalle 20.25 con il commento di Thomas Laconi e Massimiliano Bona.
Rbk Hockey Cup in Televisione: Renon-Cortina verrà inoltre ripresa dalle telecamere di Sky Sport 2. L´emittente satellitare manderá in onda l´incontro domenica a partire dalle ore 16. Sabato mattina alle 11.45, sempre su Sky Sport 2, verrà inoltre trasmessa gara 4 Alleghe-Milano.

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey