Pronti per le Final Four

di Valmore Fornaroli

Si avvia alla conclusione la stagione hockeystica britannica con la consegna degli ultimi trofei. Nel weekend passato protagonisti assoluti sono stati gli Sheffield Steelers che, dopo una stagione regolare in sordina chiusa al sesto posto, hanno conquistato sabato sera la British Knockout Cup e domenica hanno raggiunto le final four di Nottingham in programma il prossimo weekend. Gli uomini di coach Whistle hanno cominciato il glorioso tour de force sabato allo Skydome di Coventry dove si presentavano per il ritorno della nuova British KO Cup dopo lo 0-0 dell’andata. La partita finiva 1-1 e si rendevano necessari overtime e shootout per consegnare il trofeo agli Steelers che davano l’ennesima delusione ai Blaze, sconfitti ai rigori già in Challenge Cup e fuori dalla final four dei playoff. La domenica sera la compagine di Sheffield era sul ghiaccio trecentocinquanta chilometri più a nord rispetto alla sera prima per conquistare contro la già qualificata Newcastle un posto per il ballo finale ai danni dei “rivalissimi” Panthers. I Vipers, scesi sul ghiaccio con soli dieci uomini di movimento, hanno resistito a lungo prima di soccombere 6-3 e dare la seconda gioia all’ex coach di Belfast David Whistle. In sovrappiù, per i tifosi degli Steelers il gusto di aver negato ai Panthers di essere protagonisti in casa propria, considerato che le final four si giocheranno alla Nottingham Arena.

Gli accoppiamenti per l’atto finale vedranno i Cardiff Devils affrontare Sheffield, mentre Belfast se la vedrà con Newcastle, la squadre che per ultima ha contrastato i Giants nella lotta per il Championship. Sarà interessante vedere a questo punto se una delle tre squadre già decorate quest’anno bisserà conquistando i playoff o se, vincendo Newcastle, verrà premiata la loro continuità ed i quattro titoli in palio andranno a quattro compagini differenti.
Da segnalare che la English Premier League, rifugio delle squadre rimaste senza torneo dopo la sparizione della British National League, è stata vinta a mani basse dai Guildford Flames.
In conclusione una buona notizia: i Manchester Phoenix avranno il loro desideratissimo palazzo e potranno tornare a disputare la Elite League dal prossimo anno. La nuova struttura sorgerà ad Altrincham, cittadina della Greater Manchester Area, avrà una capienza di 2.000 posti circa e si chiamerà Trafford Ice Dome. La costruzione di una nuova struttura era una condicio sine qua non per la sopravvivenza di Manchester, ormai non più in grado di sostenere i costi di affitto della Manchester Arena, 12.000 posti che ormai non venivano riempiti da anni per una partita di hockey.