Milano ancora in finale, Renon e Cortina vanno alla quinta

Sono i Milano Vipers la prima squadra finalista della Rbk Hockey Cup. In gara 4 i meneghini hanno espugnato 6-5 in overtime il ghiaccio di un Alleghe che ha dovuto fare a meno del goalie titolare Jonas Forsberg, aggiudicandosi così la serie per tre partite a una. Sarà necessaria invece la quinta e ultima partita per decidere chi tra Renon e Cortina sarà l’altra finalista: gli altoatesini sono infatti riusciti a rimettere la serie in parità andando a vincere 3-1 all’Olimpico con una prova di grande carattere. Gara 5 tra le due formazioni è in programma giovedì sera alla Arena Ritten di Collalbo con ingaggio d’inizio alle 20.30.

Tegola Canadese Alleghe Hockey – HC Junior Milano Vipers 5-6
(2-2; 1-2; 2-1; 0-1)
ALLEGHE: Moretti, Salvador; Bilotto, De Biasio, Lorenzi, Marchetti, McKenna, Meneghetti, Snesrud; Bulow, Cadotte, Da Tos, L. De Toni, M. De Toni, A. Fontanive, F. Fontanive, N. Fontanive, Harder, Lindstrom, Veggiato. Coach: Mats Lusth
MILANO: Eriksson, Della Bella; Borgatello, Helfer, Joseph, Lehtonen, Peca, Sherban, Strazzabosco; Mansi, Busillo, Christie, Di Stefano, Felicetti, Lysak, M. Molteni, A. Molteni, Savoia, Tkaczuk. Coach: Adolf Insam
ARBITRI: Colcuc, D. Gamper, Waldthaler
MARCATORI: 1 t. 0’32” N. Fontanive (All), 1’39” Felicetti (Mil), 13’49” N. Fontanive (All), 17’02” M. Molteni (Mil); 2 t. 6’36” Lindstrom (All), 10’48” Strazzabosco (Mil), 19’59” Christie (Mil); 3 t. 4’29” Helfer (All), 6’49” N. Fontanive (All), 19’57” Snesrud (All); Ot 1’38” Tkaczuk (Mil)
Milano, al termine di una partita poco adatta ai deboli di cuore conclusasi in overtime, espugna il “De Toni” e guadagna l’accesso alla quinta finale consecutiva. Nulla da fare, dunque, per un Alleghe che contava di far valere il proprio fattore campo per prolungare la serie sino a gara 5. Assenza pesantissima tra i padroni di casa: uno stiramento al legamento mediale del ginocchio sinistro mette ko il goalie svedese Jonas Forsberg, il quale deve gettare la spugna. Al suo posto coach Lusth è costretto a gettare nella mischia il back-up Daniele Moretti, 29 anni, ancora a secco di presenze in questa stagione. Tra i Vipers l’unica assenza è quella di Chitarroni. L’inizio è ad alto tasso di spettacolarità: passano trenta secondi e Nicola Fontanive regala il vantaggio alle civette, ma la gioia dura poco più di un minuto. L’1-1 è immediato, e porta la firma dell’esperto Dino Felicetti. Il match resta equilibrato e avvincente, e l’Alleghe si affida ancora a Nicola Fontanive, che fa esplodere per la seconda volta il “De Toni”. Milano però non molla, e trova nuovamente il pareggio con un tiro di Christie dalla distanza deviato da Matteo Molteni. Nella prima parte del secondo tempo Alleghe fa nuovamente sentire la propria voce andando a segno con Lindstrom in doppio power-play e sprecando un’altra situazione di doppia superiorità numerica. Dopo il giro di boa del 30’ il match gira in maniera evidente dalla parte del Milano: un tiro di Strazzabosco dalla blu sorprende Moretti, e a un solo secondo dalla sirena Christie trova il primo vantaggio targato Vipers. Il gol mette le civette in ginocchio, e un’altra disattenzione di Moretti su un tiro dalla distanza, nella circostanza l’autore è Helfer, regala agli ospiti il doppio vantaggio. Tocca ancora a Nicola Fontanive, pregevole hat-trick per lui, tenere vive le speranze alleghesi. Gli agordini si gettano coraggiosamente all’attacco, e nell’incandescente finale trovano il pari con Lindstrom a tre soli secondi dalla sirena. Si va all’overtime, e Tkaczuk manda subito Milano in finale con un gol in power-play.

SG Cortina Segafredo Zanetti – Ritten Sport Hockey 1-3
(1-1; 0-2; 0-0)
CORTINA: Gravel, Alberti; Ciglenecki, Bernardi, Boldo, Signoretti, Casparsson, Da Corte, Zandonella; Hammar, Hult, Gordon, De Bettin, Hellkvist, Blaha, Menardi, Grossi, Fr. Adami, Fe. Adami, Stevanoni. Coach: Rolf Nilsson
RENON: Groeneveld, Niederstätter; Hafner, Dagenais, Egger, Comploj, Gruber, Lutz, Spinell, Halkidis; Rasom, Rottensteiner, Rymsha, Bustreo, Faggioni, Stocker, Down, Ansoldi, Rochefort, Scelfo, Narcisi, Timchenko. Coach: Ron Ivany
ARBITRI: Lottaroli, Virgillito, Soraperra
MARCATORI: 1 t. 3’27” Blaha (Cor), 13’22” Rymsha (Rit); 2 t. 4’52” Dagenais (Rit), 6’32” Narcisi (Rit)
Colpaccio del Renon: gli altoatesini conquistano per la prima volta in questa stagione l’Olimpico di Cortina, e riescono a rimettere in parità una serie che sino a quattro giorni fa sembrava irrimediabilmente compromessa. Dopo i successi in gara 3 e gara 4 la situazione è ora sul 2-2 e ogni decisione è rimandata alla decisiva gara 5 in programma giovedì a Collalbo. Entrambe le squadre si presentano con il roster al completo: gli ampezzani recuperano l’acciaccato Da Corte che aveva dovuto abbandonare anzitempo il ghiaccio nel match di sabato, il Renon schiera regolarmente anche l’ucraino Timchenko, costretto a saltare gara 2 per problemi ad un ginocchio. Pronti via e padroni di casa subito in vantaggio: Cortina in doppia superiorità numerica, e Milan Blaha conferma il suo straordinario momento di forma bucando Groeneveld per il gol dell’1-0. Il match sembra mettersi in discesa per i padroni di casa, ma gli altoatesini restano incollati alla partita e riescono a pareggiare con Rymsha al termine di una bella azione del compagno di linea Scelfo. Nella seconda frazione cambia decisamente la musica: Cortina sembra rimanere con la testa negli spogliatoi, e Renon colpisce in maniera micidiale. Dagenais fa trascorrere appena sei secondi di superiorità prima di fulminare Gravel dalla blu, e un minuto e mezzo più tardi Narcisi, appostato sul secondo palo, deposita in rete un assist al bacio di Faggioni che “taglia” tutto il terzo d’attacco. I padroni di casa vanno in tilt e rischiano di capitolare, ma al 14’54” Hellkvist ha la grande occasione per accorciare le distanze: Comploj atterra il solito Blaha lanciato a rete, Lottaroli assegna il tiro di rigore, ma l’attaccante svedese proveniente dall’Olten spreca malamente non inquadrando neppure la porta. L’ultima frazione si trasforma in un lungo assedio dei padroni di casa, ma “Fort Groeneveld” resiste fino alla sirena quando esplode la gioia del Renon: l’ultima parola passa ora a gara 5.

Semifinali Gara 5 – giovedì 5 aprile 2006
Ritten Sport Hockey – SG Cortina Segafredo Zanetti 2-2

Milano in finale
HC Junior Milano Vipers – Tegola Canadese Alleghe Hockey 3-1

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey

Tags: