Playoffs: Il Lugano stecca la prima, il Davos no.

Prima serata di semifinali con il Lugano, che forse stanco per lo sforzo prodotto nella memorabile rimonta nei quarti ai danni dell’Ambri, che si fa battere ai rigori da un Kloten non trascendentale ma molto ben disposto sul ghiaccio. A Davos invece partita che si chiude subito con i grigionesi che non incontrano problemi a battere il Rapperswil.

Lugano-Kloten Fryers 2-3 dr (0-1;1-1;1-0;0-0) 2-3 ai rigori

0-1 01:15 Andy Rufener
0-2 33:32 Kimmo Rintanen
1-2 36:13 Glen Metropolit
2-2 53:24 Glen Metropolit

Un Lugano stanco e visibilmente rilassato si fa imbrigliare da un Kloten che è sceso alla Resega senza timori riverenziali. Sono gli aviatori a passare per primi al 1.15 per poi controllare le folate offensive del Lugano. La partita si trascina stancamente con a tratti grande spettacolo offerto dai singoli. Dopo il doppio vantaggio degli aviatori il Lugano si risveglia dal suo torpore e, dopo aver pareggiato sfruttando in entrambe le occasioni l’uomo in più sul ghiaccio, sembra anche in grado di vincere. L’overtime conferma che i bianconeri sono poco lucidi e parecchie sono le occasioni sui bastoni degli aviatori, ma la più ghiotta passa da quello di Peltonen a soli 10 secondi dai rigori. Nulla di fatto nemmeno all’overtime e Lugano che parte bene nella serie di rigori realizzando i primi due. Si va ad oltranza e Pittis ammutolisce la Resega regalando ai suoi il primo successo nella serie.

Davos-Rapperswil/Jona Lakers 4-2 (2-0;2-1;0-1)

1-0 09:53 Reto Von Arx
2-0 10:01 Sandro Bruderer
2-1 28:23 Antonio Rizzello
3-1 32:40 Riku Hahl
4-1 34:13 Loic Burkhalter
4-2 40:29 Braden Murray

Sono bastati otto secondi ai campioni in carica per regolare la pratica Rapperswil di gara 1. L’uno-due del decimo minuto ha condizionato pesantemente l’incontro con il Rapperswil che costretto a scoprisrsi per recuperare ha faticato parecchio a tenere a bada gli attaccanti grigionesi.

Tags: