Merano in finale

MERANO-CALDARO 4-2 (0-0) (2-0) (2-2)

di Frana

Finisce l’ultima e decisiva semifinale tra i bianconeri del Merano e i biancorossi del Caldaro. Il Merano deve fare a meno di un giocatore fondamentale per la prima linea Steven Kaye. Però riesce ad imporsi comunque. Il primo tempo è stato abbastanza equilibrato. Le due squadre non riescono a essere decisive e concludere a rete. E così si conclude senza altre emozioni. Il secondo tempo inizia con un Merano subito in attacco. E infatti al terzo minuto Hinks riesce a mettere dentro la prima rete per le aquile. I bianconeri continuano ad attaccare, senza avere successo fino al minuto 17 dove Massimo Ansoldi riesce a insaccare la rete del 2 a 0 per il Merano. Il Caldaro contesta molto il gol ma l’arbitro rimane nella sua decisione. Il secondo tempo finisce con un gol non dato al Merano per passaggio con la mano di Pixner. L’arbitro Colcuc, in questa occasione, vede bene e annulla giustamente il gol. Il terzo tempo si apre con un gol di Massimiliano Gallo al primo minuto. Adesso i padroni di casa sembra abbiano il pass per la finale. Gli ospiti giocano molto offensivamente ma si trovano di fronte un Tragust in ottima giornata. La terza frazione continua con il Caldaro sempre in attacco e una difesa meranese ottima. Al minuto 48 però Dickenson riesce ad accorciare le distanze portando cosi la sua squadra a -2 gol. Dopo esattamente 15 secondo Dickenson riaccende la speranza per il Caldaro andando a rete. I biancorossi tentano il tutto per tutto per riuscire a pareggiare con la squadra meranese. Infatti al minuto 19 Knudsen esce dalla porta per dare spazio ad un altro giocatore. Ma un Hinks in una buona giornata riesce ad assicurare la finale alle aquile meranesi. Suona la sirena, e al Meranarena i tifosi bianconeri festeggiano per il passaggio in finale contro il Pontebba. I giocatori del Caldaro escono dal ghiaccio abbastanza delusi dalla prestazione data. Cosi finisce la serie delle semifinali di play off tra il Merano ed il Caldaro.

La prestazione data da Colcuc ed i suoi collaboratori è stata buona. La terna arbitrale è riuscita a gestire bene la partita.
La maggior parte della partita è stata gestita bene dai padroni di casa che riescono ad andare in vantaggio addirittura di 3 reti. I biancorossi hanno dimostrato di crederci fino alla fine, e per poco, non riuscivano a fare il gol della speranza ma 1 minuto dopo Hinks toglie tutte le speranza.
Migliori in campo:
HCM: Road Hinks, Andreas Huber, Thomas Tragust.
SVK: Lou Dickenson, Frederik Jan Lindmark.

MERANO: Tragust (G. Aufderklamm), Huber, Gallace, A. Aufderklamm, Gruber, Ragno, Uvaev, Von Pföstl, Ansoldi, Mitterer, Pixner, Lo Presti, Saul, Ennemoser, Brunner, Palla, Hinks, Gallo. All.: S. Mair.

CALDARO: Knudsen (Bernard), Morandell, Rainer, Schweigkofler, Falser, Lobis, Lindmark, Nevrkla, A. Ambach, Andergassen, J. Wirth, Nail, Thomaser, Valer, Zingerle, Dickenson, Felderer, C. Ambach, Belcastro. All.: Legros.

ARBITRI: Colcuc, Waldhaler, Gamper.

MARCATORI HCM: 23.14 Hinks (Huber, Ansoldi), 37.47 Ansoldi, 41.28 Gallo (Pixner, Gruber), 59.52 Hinks.

MARCATORI SVK: 48.20 Dickenson (Nevrkla, Lindmark), 48.35 Dickenson (Nail, Zingerle).

MINUTI DI PENALITA’: Merano 20, Caldaro 32