3 goal e un assist per Rhymsha !!

di Christopher

RITTENSPORT – H.C.Junior MILANO 4:1 (0:0;2:1;2:0)

Renon in campo senza Comploi, ma col nuovo acquisto Rochefort in avanti, il Milano invece privo di Justin Peca e Chris Joseph, ma col "nuovo" Trevor Sherban in difesa. Nel primo tempo i campioni in carica ben messi in campo da Coach Adolf Insam, si mostrano molto spreconi in avanti, giocando leggermente meglio del Renon; la prima vera occasione arriva al minuto 8'44, con Tkaczuk ma Groeneveld para molto bene. Poco dopo al 12'26 è Ryan Christie che si rende pericoloso sotto porta, ma la difesa dei padroni di casa è molto attenta deviando la minaccia. Il contropiede del Renon è sempre molto insidioso, ma Magnus Eriksson controlla bene in un paio di occasioni. Al minuto 16'22 Egger perde il disco nel proprio terzo, ma il Milano non ne approfitta, grazie anche alla bravura del portiere di casa. Nei minuti finali di primo tempo i meneghini in doppia sup. num., ma nulla di fatto; le due squadre vanno nei rispettivi spogliatoi col risultato di zero a zero.

Nel secondo periodo, Egger lancia bene Ansoldi che da breve distanza non riesce ad insaccare, poco dopo, al quarto minuto un tiro insidiosissimo di Down del Renon che sbaglia di poco il bersaglio. Il primo vantaggio della serata arriva al 27'47" Down che entra nel terzo avversario, lascia il puck a Rhymsha che serve Egger, quest'ultimo tira, Eriksson para male, il disco gli scivola lemme lemme in porta superando la linea per l'uno a zero. Un contropiede da manuale porta al secondo goal, Down lancia Rhymsha in quattro contro quattro al 32'15" che gira la porta e insacca, niente da fare per Eriksson, due a zero. Poco dopo, I campioni d´Italia molto vivaci sotto porta con la linea di Savoia, ma nulla da fare, la difesa e´ molto attenta, deviando peraltro molto bene. Nel ultimo minuto del secondo tempo, al 39'01" il Milano accorcia le distanze, uno svarione della difesa, prima con Rochefort poi con Halkidis, entrambi perdono il disco nel proprio terzo, Tkaczuk serve Christie che insacca in inferiorità numerica due a uno.
Il secondo tempo si conclude due a uno.

Nel terzo drittel la partita cambia volto, il Renon si sveglia giocando molto bene, Halkidis che prende disco da Dagenais lancia Rhymsha al 41'57" quest'ultimo entra nel terzo avversario e lascia partire un bolide che si insacca alla destra nel angolino alto alla destra di un incolpevole Eriksson per il tre a uno, in sup. num., partita decisa.
Il quarto goal al 48'14" ancora un contropiede, troppo veloce per la difesa meneghina, Down per Scelfo, e Rhymsha che sigla il quattro a uno, partita chiusa. Solo un minuto dopo, è ancora Milano che si rende pericoloso, ma Groeneveld chiude lo specchio della porta a Savoia il piu' pericoloso del Milano ed a Helfer. A quattro dal termine l'arbitro annulla un goal ai padroni di casa per presunto fuorigioco. L'ultima azione è dei campioni in carica, ma Groeneveld ancora una volta in serata di grazia toglie il disco a Lysak in sup.num., così finisce il match con la vittoria meritata di quattro a uno per i padroni di casa, con un Milano che ha deluso un po' in campo.

I migliori , Groeneveld e Rhymsha su tutti per il Renon e Savoia e Christie per il Milano.

Tags: