CCM PRIFA Ecco la prima finalista

di Fabio Demattè:

Sabato 25 febbraio 2006

ore 20.30

Ice Warriors Bolzano – Woodheads Ortisei = 4 – 3

Andata anche questa!! Obiettivo stagionale, minimo, raggiunto!! Portiamo a casa gara 3 alla grande, dopo una bella battaglia che ci porta alla terza finale consecutiva. Di certo non avida di emozioni la sfida di sabato sera sul ghiaccio amico di Appiano. Dopo la doppia sconfitta stagionale riusciamo ad avere la meglio sui forti Woodheads nella gara più importante e decisiva della stagione. Addirittura due gli arbitri per l’occasione, ma arbitraggio ultra fiscale, quasi olimpico, e lo testimoniano i 32 minuti di penalità totali, un’ esagerazione visti i precedenti tra le due formazioni. Infatti, pronti via e si gioca subito in 4 contro 4, situazione in cui becchiamo il primo gol su una discesa del bravo Stuffer, che si beve Walterino, e infila il disco rasoghiaccio. Giochiamo un gran primo tempo, sfruttando bene anche le situazioni di power play e riusciamo così a raggiungere il pareggio con l’ennesimo gol di Mirko Sperotto su un tiro sporco dalla blu. Solito secondo tempo balordo, dove soffriamo un po’ la pressione degli avversari e soprattutto un loro buon power play, oltre a due contropiedi in cui è bravissimo Barbisan, prima di biscotto, poi di pinza, a neutralizzare i loro tentativi. Dopo 5 minuti di gioco della ripresa, nel giro di poco più di un minuto, ribaltiamo il risultato in nostro favore e prima ci portiamo in vantaggio con un bel gol di Stefano Bergamo in equilibrio precario davanti alla porta, poi, in inferiorità numerica di 3 contro 5, rientra Christian Eccher dalla panca dei cattivi (era al rientro dopo un mese di stop) ruba un puck sulla nostra blu, serve Fabio Demattè e i due soci si involano verso la porta gardenese con un solo terzino che gli separa. Fabione guarda Beef già in posizione per il tiro al volo, poi ci ripensa e fulmina Wieser sul sette del primo palo. La panca biancoviola esplode, ma c’è ancora tanto da giocare e, anche dopo il quarto gol ( solito furto dietro la porta di Daniele Demattè che sorprende Buldi e Wieser in un colpo solo), sul 4 a 1, riusciamo a complicarci la vita. Diamo ai Woodheads però solo l’illusione di una onirica rimonta, alimentata a 13 secondi dalla fine da un rigore per lo spostamento della porta da parte della nostra difesa in affanno. Fuori Wieser dentro un sesto uomo di movimento, ma vinciamo l’ultimo ingaggio, i secondi scorrono implacabili e non ci resta che festeggiare davanti a un buon pubblico di fedelissimi. E’ grande gioia in spogliatoio per un primo traguardo raggiunto dopo tre partite tirate, combattute contro un avversario forte e leale, a cui facciamo tutti i nostri complimenti e aspettiamo prossimo anno per altre nuove battaglie.

E’ ANCORA FINALE!!! Ora attendiamo la seconda finalista che uscirà dalla sfida tra lo Spartak Brunico e il Gardena Bulls-Queens.

Marcatori:

03’09" G S. Stuffer (Wo)
09’24" G Mirko Sperotto
19’02" G Stefano Bergamo A Mirko Sperotto
20’43" G Fabio Demattè A Christian Eccher
35’50" G Daniele Demattè
44’08" G R. Giacomuzzi (Wo)
44’47" G M. Brugnoli (Wo)

Penalità:

Warriors 14
Woodheads 18

Tags: