La Valpe vince i playout e condanna il Torino alla C

(com. stampa hcvalpellice.com) – Questa volta si potrebbe iniziare a scrivere di questa partita descrivendo l’opacità del primo tempo, giocato a ritmi molto lenti, come il Torino ha saputo imporre ai valligiani piu’ volte durante la stagione, oppure del rigore non realizzato da Petrov all’ 8’06″, quando si era sotto di un goal, altresì si potrebbe descrivere il frizzante secondo tempo con 5 reti realizzate e la definitiva consacrazione finale con altri 5 goal nel terzo, oppure esaltare i 6 punti a tabellino per Petrov (2+4) e Levitin (3+3), la doppietta di capitan Roffo, il ritorno al goal di Mondon Marin, il solito tiro balistico di Silva, i bellissimi dei difensori Lonn e Rigoni, i tre assist di Bortolussi ed i due di Oberrauch, si potrebbe enfatizzare la retrocessione del Torino, così come festeggiare la permanenza per la prossima stagione in A2… ma non inizierò così…inizierò con: GRAZIE !

Sì, grazie a tutti coloro che con la loro opera, senza protagonismi ma con tanto impegno, hanno contribuito allo svolgimento di questa stagione: grazie a chi, dalle prevendite al botteghino, passando per gli ingressi, arrivando allo stand del merchandising, scendendo negli spogliatoi, attraversando la pista e raggiungendo la panca puniti sino ad arrivare al box cronometraggio e speaker, hanno reso possibile un altro anno di “passione Valpe”.
Sì, grazie a tutto lo staff tecnico, dal coach agli aiuti, agli attrezzisti come allo staff medico.
Sì, grazie alla società, che, in questo “anno zero”, con scelte oculate ed attente ha raggiunto la permanenza in A2, viatico indispensabile per iniziare a pianificare la prossima stagione con una certezza: noi ci saremo!
Sì, grazie, last but not least, ai giocatori che, seppur con un’inizio difficile, hanno trovato nella seconda fase del campionato e nei play out quel gioco e quei risultati che il pubblico si aspettava… Già, il pubblico… grazie a questo pubblico, invidiato da molti ed apprezzato da tutti, un pubblico che ha ritagliato con la sofferenza così come con l’affetto per i colori biancorossi, una grossa fetta del suo cuore…già… il “cuore Valpe”… come definire quel tributo, che centinaia e centinaia di persone e di ragazzi hanno dedicato ai propri giocatori scendendo sul ghiaccio al termine della partita, in un abbraccio non solo metaforico, ma quasi fosse inteso ad infondere quella forza affinché il sogno, il sogno biancorosso, in cui tutti sperano, si possa, un giorno, viverlo.
Lo staff di hcvalpellice.com vuole, alla fine di questo campionato, ringraziare la società per la fiducia concessa loro, il contributo indispensabile e puntuale dei programmatori e la fattiva e fruttuosa collaborazione con lo staff di Radio Beckwith.
Ricordiamo infine che il sito non si fermerà: continueremo a seguire le partite dei playoff aggiornandovi puntualmente su ogni iniziativa e novità societaria.
Grazie anche a voi, internauti fedeli!