La Svezia batte gli Usa

SVEZIA-U.S.A 2-1 (1-1/0-0/1-0)

di Andrea V.

Avvio di gara a ritmi elevati con occasione da rete per entrambe le squadre, ma è la Svezia a rompere gli indugi con Alfredsson al 7.05 che ribadisce in rete un tiro dalla blu non trattenuto dal portiere americano Rick DiPietro. Statunitensi che non si scoraggiano e potrebbero pareggiare tre minuti più tardi con Cole ma il goalie svedese Lundqvist risponde da par suo.
Al quattordicesimo minuto ancora portieri sugli scudi, dapprima Lundqvist si oppone a Tkachuk e sull’azione successiva è DiPietro ad opporsi da campione ad Alfredsson. Al 17.31 Modano va a segno per gli U.S.A. al termine di una bella azione in combinazione con Conroy, consentendo cosi agli americani di chiudere il periodo sul punteggio di 1-1.
In apertura di secondo periodo grossa opportunità per gli americani di segnare grazie 103 secondi di doppia superiorità numerica, ma nonostante la ovvia pressione, sono gli svedesi ad avere l’occasione più ghiotta con Axelsson che recupera il disco nel proprio terzo e si invola solitario verso la porta americana, ma DiPietro non abbocca alle finte e para.Poco più tardi altri due minuti di doppia superiorità per gli statunitensi, ma anche in questo caso gli americani non riescono a segnare; il secondo periodo finisce con una superiorità numerica per gli svedesi ma anche loro non riescono a sfruttarla e le squadre vanno al secondo riposo sul 1-1.

Il terzo periodo si apre ancora all’insegna degli special team in campo e stavolta gli svedesi non si lasciano sfuggire l’opportunità e al termine di una perfetta combinazione in velocità con Alfredsson e Sundin a Samuelsson non resta che appoggiare in rete il disco del 2-1 per gli svedesi al 44.22.
Gli americani capiscono che il tempo comincia a stringere e inizio ad effettuare un forechecking più alto e a riversarsi con frequenza nel terzo scandinavo, ma la organizzata difesa svedese non va in affanno e Lunqvist para tutto ciò che arriva dalle sue parti.
Nell’ultimo minuto gli americani tentano il tutto per tutto togliendo il portiere per un sesto uomo di movimento sul ghiaccio, chiamano anche un timeout cercando di organizzare l’assalto finale ma tutto risulta vano e la Svezia batte gli Stati Uniti per 2-1.