Interviste a Marty Turco e Mike Modano

Di Matteo Bertoni

Abbiamo incontrato le due stelle di origini italiane dei Dallas Stars, Marty Turco e Mike Modano, prima della loro partenza per Torino. Ecco quello che hanno raccontato ai nostri microfoni:

HT: Le Olimpiadi sono iniziate, e tu volerai a Torino tra poco. Come ti senti?
TURCO: Sono veramente eccitato di poter partecipare alle Olimpiadi. E’ elettrizzante, un grande onore poter giocare ad hockey per il Team Canada e mi sento davvero fortunato. In particolar modo per me giocare in Italia, il paese da dove viene gran parte della mia famiglia, aggiunge al tutto ancora un qualcosa in piu’. Non so quanto piu’ importante una competizione possa essere per me. Nei miei sogni, subito dopo il Canada, c’e’ sempre stata l’Italia come paese dove giocare una competizione del genere. Sono sicuro che sara’ un’esperienza indimenticabile. Conoscendo come gli italiani vivono e lavorano, sono sicuro che sara’ una grande Olimpiade. E spero di tornare a casa con un oro!

HT: La prima partita sara’ proprio contro l’Italia. Vedi qualche rischio per voi nell’affrontare una squadra riposata, mentre voi arriverete a Torino solamente il giorno prima?
TURCO: Beh, loro giocaranno in casa e saranno riposati. Di certo non li sottovalutiamo. Per noi sara’ un torneo breve, con 8 partite al massimo da giocare, e anche se siamo un team particolare, non sara’ un allenamento contro l’Italia. Noi punteremo a giocare bene, e migliorare strada facendo. Sara’ bello giocare contro la squadra di casa nella prima partita, ma come dicevi tu, sara’ proprio subito dopo il nostro arrivo. Sono sicuro che sara’ una bella partita, ed abbiamo bisogno di partire subito con il piede giusto
HT: Buona fortuna!
TURCO: Grazie.

HT: Mike, provi qualcosa di speciale al pensiero di andare a giocare in Italia?
MODANO: Si, ovvio. Le origini della mia famiglia sono la’, e sono eccitato dall’idea. Non sono mai stato in Italia prima, anche se mia nonno e’ italiano ed io mi sento italiano in parte.
HT: In Italia, molti pensavano di poterti veder giocare nel loro campionato l’anno scorso durante il lock-out. E’ vero che sei stato ad un passo dal giocare la’?
MODANO: Si, non vedevo l’ora, a dirti la verita’. Ho provato a trovare il modo di poter giocare per il Milano, ma il mio contratto con Dallas aveva alcune clausole ben precise per quanto riguardava l’assicurazione contro eventuali infortuni. Era davvero troppo caro poter avere la copertura che mi chiedevano qui.
HT: Quindi e’ stata solo questione economica che ti ha trattenuto qui l’anno scorso?
MODANO: Si, altrimenti sarei venuto di corsa!
HT: Ed in futuro, pensi che sia ancora una possibilita’ per te venire a giocare in Italia.
MODANO: Magari. Se ci sara’ la possibilita’, di sicuro la prendero’ in considerazione.
HT: Grazie Mike, e buon viaggio.
MODANO: Grazie a voi. Ci vediamo a Torino!