Women’s Prelim. Round – Group B: GERMANIA – USA 0-5 (0-2, 0-2, 0-1)

Prevalgono le americane al loro secondo match olimpico. Ma qualcosa non quadra nel team campione del mondo, 5 gol su 60 tiri sono davvero pochi. Se andiamo a comparare una finale ormai annunciata, le canadesi hanno già messo a segno 28 reti mentre gli USA solo 11, e le avversarie affrontate non sono di certo molto differenti in quanto a potenziale. Sarah Persson e Katie King chiudono il match contro le tedesche con 3 punti ciascuna, ma la migliore sul ghiaccio per le statunitensi è apparsa Helen Resor, difensore della seconda linea, molto preziosa per il gioco, sia pur insipido, delle americane. Esordio olimpico a Torino 2006 per le due goalies Jennifer Harss per la Germania e Pam Dreyer per gli USA. Proprio la Harss a fine partita pareva la più entusiasta, se non altro, come da lei dichiarato per aver ottenuto lo SO davanti a 8.000 persone. Le reti: al 04.33 passano in vantaggio le americane con Jenny Potter in power play. Ed è sempre la superiorità numerica a far raddoppiare le ragazze a stelle e strisce, questa volta la Potter assiste con Julie Chu per la rete di Katie King. Secondo periodo che le americane iniziano davvero forte e Sarah Parssons porta a 3 le reti con un gol di polso. E la stessa Parssons servirà 8 minuti dopo il puck del 4-0 a Natalie Darwitz. Il terzo periodo si chiude stancamente, giusto il tempo di mettere a referto la 5a rete al 50.54 ancora ad opera della Parssons ben assistita dal difensore, dalle eventi doti offensive, Angela Ruggiero.