Finlandia – roster e commento

di Davide:

La Finlandia è una nazionale sospesa stabilmente tra il diventare una delle grandi dell’hockey mondiale e il non riuscire a fare il salto di qualità decisivo. Un’ ottima World Cup nell’autunno 2004 – sconfitta in finale col Canada – e un mondiale abbastanza incolore l’estate scorsa: per una generazione di giocatori Torino rappresenta l’ultima chiamata per tentare la grande impresa.
Da quando coach Erkka Westerlund, mai troppo amato in patria, ha annunciato i nomi dei convocati, una serie di infortuni, veri o piuttosto diplomatici, hanno stravolto le iniziali scelte dell’allenatore: tre le perdite che potrebbero pesare sulla prestazione finale degli “suominen”: il portiere dei Calgary Flames Miikka Kiprusoff, subito chiamatosi fuori perché bisognoso di recuperare da un infortunio all’inguine (ma regolarmente a difendere la gabbia dei Flames), l’attaccante dei Chicago Blackhawks Tuomo Ruutu, uomo fondamentale per gli schemi offensivi, fattosi male seriamente, tanto da dover chiudere in anticipo la stagione e soprattutto l’ala di Philadelphia Sami Kapanen, uno dei pattinatori più veloci nel mondo dell’hockey ghiaccio, il giocatore che simboleggia(va) il gioco finnico, basato soprattutto sulla rapidità offensiva.

Da notare, tra tanti NHLers, il miniblocco di giocatori del Lugano, arricchitosi con Petteri Nummelin, chiamato, molto a sorpresa, a sostituire l’ennesimo infortunato, Ossi Vaananen.
Vediamo il roster:

PORTIERI:

Goaltender
Antero Niittymaki – Philadelphia Flyers
Fredrik Norrena – Linköpings HC (SWE)
Niklas Bäckström – Kärpät Oulu

Continua la particolare stagione di Antero Niittymaki, trovatosi un po’per caso titolare a Philadelphia e ora starter goalie anche in nazionale per la già ricordata defezione di Kiprusoff e la rinuncia di Hannu Toivonen, ancora non in condizione. Molti dubbi sui due back up: Norrena è acciaccato, Bäckström è l’ennesimo colpo a sorpresa di Westerlund: tutti, compreso il GM Jari Kurri, si aspettavano la chiamata di Toskala o Markkanen e invece è spuntato il goalie del Kärpät

DIFENSORI:

Teppo Numminen – Buffalo Sabres
Sami Salo – Vancouver Canucks
Kimmo Timonen – Nashville Predators
Joni Pitkänen – Philadelphia Flyers
Toni Lydman – Buffalo Sabres
Aki-Petteri Berg – Toronto Maple Leafs
Petteri Nummelin – HC Lugano

Anche in questo reparto c’è stata una piccola sorpresa: tutti si aspettavano che per rimpiazzare Vaananen il primo sostituto fosse A.J. Niemi… considerando soprattutto che bisognava rimpiazzare un difensore "puro". E’ stato chiamato invece Petteri Nummelin che è più un "quarto attaccante" per così dire.
La difesa comunque sembra ancora ben bilanciata, tra giocatori fisici, Lydman, Berg, Salo e Pitkänen, e playmakers: Numminen, Timonen e Nummelin

ATTACCANTI:

Saku Koivu – Montreal Canadiens
Olli Jokinen – Florida Panthers
Niko Kapanen – Dallas Stars
Mikko Koivu – Minnesota Wild
Jere Lehtinen – Dallas Stars
Teemu Selänne – Anaheim Mighty Ducks
Jussi Jokinen – Dallas Stars
Ville Peltonen – HC Lugano
Ville Nieminen – New York Rangers
Antti Laaksonen – Colorado Avalanche
Antti Miettinen – Dallas Stars
Jarkko Ruutu – Vancouver Canucks
Jukka Hentunen – HC Lugano

Intrigante mix tra la vecchia generazione (Koivu,Lehtinen,Peltonen, Selänne…..) e le nuove stelle come Mikko Koivu e Jussi Jokinen: per i senatori, come detto, è l’ultima chiamata in carriera (per molti si tratta delle terza olimpiade), per i giovani l’occasione della prima ribalta internazionale davvero importante: il gioco finlandese è basato da sempre sulla tecnica e la velocità, di cui Lehtinen e Selanne sono maestri, per gli spettatori sarà comunque l’occasione di vedere un hockey spettacolare. Mancano forse un po’ di chili davanti e in questo senso si possono leggere le chiamate di Jarkko Ruutu e soprattutto di Jukka “Joroisten Harka” (il toro di Joroisten) Hentunen, altro nome che ben pochi avrebbero pensato di vedere nel roster olimpico.