Torino Bulls-Appiano Pirats 1-8

di Francesco Seren Rosso

Ennesima partita in campo neutro per il Torino questa volta all’Olimpico di Torre Pellice contro gli Appiano Pirats. Fra i Bulls si rivede Busa dopo l’infortunio alla mano ma non entrerà. Tra gli ospiti, coach Lindqvist concece un turno di riposo a Lyle schierano Hannes Pichler a difesa della gabbia.
Pronti via e dopo appena 26" l’Appiano passa grazie a Moser che, appostato sulla blu, riceve un ottimo invito di Ceresa e batte Dell’Olio. Dopo 1’11" prima penalità della serata fischiata a Di Fabio e l’Appiano non si fa sfuggire l’occasione per raddoppiare stavolta con Ceresa che aggira Dell’Olio depositando il disco in rtete. Al3’51" è Martini ha rendersi pericoloso con un tiro dalla media distanza che Dell’Olio para in due tempi con qualche patema di troppo; mente per aspettare la prima conclusione dei padroni di casa bisogna aspettare il 5’ con un tiro di Kudrna dalla sinistra ribattuto dai gambali di Pichler. Al 9’18" altro powerplay per gli ospiti ma questa volta il box difensivo torinese riesce a bloccare le velleità degli ospiti. Al 11’ Hajduk si rende pericoloso con una bella zione personale ma il tiro va fuori di poco alla destra del portiere. Al 15’ il Torino ha una buona occasione per accorciare le distance con Di Fabio servito ottimanente da Kudrna ma tira fuori da due passi. Al 18’05" l’Appiano triplica ocn una bella zione condotta da Moser che serve Eisenstecken appostato al centro che insacca con un tiro al volo potente e preciso, e 15 secondi dopo gli ospiti si ripetono con Klaus Hofer con un tiro dalla media.

Nel secondo periodo, sono i padron di casa ad aprire le ostilità dopo un minuto con un tiro di Romano che cerca il five hole ma Pichler dice di no con la stecca. Non accade praticamente nulla fino al 10’08" quando Torino può usufruire del primo powerplay della serata ma non riesce a rendersi pericoloso fino al 13, quindi già in 5 contro 5, con un tiro dallo slot di Kudrna non trattenuto da Pichler. L’Appiano porta a 5 i suoi gol al 13’402 con una rete un po’ fortunosa di Peter Holzl che cadendo riesce a toccare con la punta della stecca il disco ed ha depositarlo alle spalle di Dell’Olio, si chiude così un secondo tempo veramente scevro di avvenimenti degni di nota.
Nel terzo periodo si assiste alla ormai consueta staffetta di portieri nel Torino con Bianchi che entra in pista, e dopo appena 32" è chiamato ad intervenire su uno slap dalla blu si Sherban. All’1’12" altro powerplay per i torinesi ma l’unico pericolo è un tiro di Babic parato, sono infatti i Pirats a pasasre con un potente tiro di Sherban che arriva a rimorchio sull’assist di Klaus Hofer, tiro che passa in mezzo alle gambe di Bianchi. Finalmente al 7’28" il Torino passa con Sorrenti dopo un lungo batti e ribatti sotto porta. Un minuto dopo Harb si rende pericoloso con un tiro dalla media. Al 10’50", in inferiorità, Romano ha l’occasionissima per segnare trovandosi da solo contro il goalie avversario ma Pichler è bravissimo a fermare la conclusione col gambale. Al 12’24" l’Appiano va ancora in gol con Peter Holzl, mentre al 15’53" si scatena una piccola risas che vede fra i protagonisti Merzario e Harb che vengono puniti con un 2+2, ma afarne le spese maggiori è il capo arbitro Lottaroli che colpito involontariamente da una steccata viene ferito e dovrà lasciare il campo per le cure del caso (gli metteranno tre punti di sutura). C’è spazio ancora per il gol di Malfertheiner su cui però Bianchi ha grosse responasbilità visto che il disco gli scappa dalla pinza e si infile lentamente in porta. Le ultime emozioni della partita sono due pinzate di Bianchi al 18’ su tiri di Klaus Hofer e Sherban.

FORMAZIONI:
Torino Bulls:
PORTIERI: Dell’Olio (40’), Bianchi (20’)
DIFENSORI: Babic, Moro, Emilianenko, Liukko
ATTACCANTI: Hajduk, Romano, Sorrenti, Merzario, Busa (non entrato), Di Fabio
ALLENATORE: Pesic
Appiano Pirats:
PORTIERI: Hannes Pichler, Lyle (non entrato)
DIFENSORI: Ceresa, Eisenstecken, Gorfer, Andreas Pichler, Schatzer, Schmid, Scherban
ATTACCANTI: Harb, Hannes Hofer, Klaus Hofer, Hannes Holzl, Peter Holzl, Malfertheiner, Martini, Moser, Christian Pichler
ALLENATORE: Lindqvist

MARCATORI:
00’26" Moser (Ceresa, Eisenstecken), 02’03" Ceresa (Peter Holzl, Moser) PP, 18’05" Eisentecken (Peter Holzl, Moser), 18’20" Klaus Hofer ( Eisentecken, Ceresa); 33’40" Peter Holzl (Gorfer); 42’59" Sherban (Klaus Hofer, Moser) SH, 47’28" Sorrenti (Di Fabio, Emilianenko), 52’24" Peter Holzl (Ceresa, Hannes Hofer), 56’54" Malfertheiner (Ceresa)