La fine di Steblin?

di Paolo “pasha” Pozzi

Abbiamo già parlato abbastanza diffusamente della lotta di potere tra Vjacheslav Fetisov, ministro dello sport russo, e Aleksandr Steblin, presidente della PHL (la Lega Hockey Professionistica) e della FHR (la FederHockey russa).
Pare proprio che, molto prima di quanto chiunque potesse pensare, Fetisov stia per vincerla.

Andiamo con ordine (basandoci su varie fonti russe, da Sport-Ekspress a Futbol+Hokkej, da Sovetskij Sport a Gazeta.ru).
Tutto ha avuto inizio l’8 gennaio, nel corso della finale di Coppa Campioni, a San Pietroburgo, nella sala VIP del palazzo del ghiaccio. A detta dei testimoni, uno Steblin visibilmente alticcio ha cominciato a dare in escandescenze e ad insultare varie personalità dell’hockey russo ed internazionale, tra cui lo stesso presidente della IIHF, René Fasel, finendo poi col mettere le mani addosso ad uno dei più vecchi e blasonati giornalisti sportivi russi, Vsevolod Kukushkin, attuale presidente del comitato arbitrale della FHR.

In seguito all’increscioso episodio, Mihajl Margelov, presidente del consiglio di sorveglianza della PHL, e Pavel Krasheninnikov, deputato alla Duma (il Parlamento russo) nonchè vicepresidente del Metallurg Magnitogorsk, hanno formalmente richiesto le dimissioni di Steblin dalla presidenza di PHL e FHR.

Tutto questo si è saputo però solo parecchi giorni più tardi, e la richiesta ufficiale di impeachment è cosa delle ultime ore. Nessun commento da parte di Fasel e Kukushkin, né da parte del diretto interessato, ufficialmente malato.
Sabato scorso infatti Steblin è stato ricoverato alla clinica Botkinskaja, un ospedale di Mosca, per cause non meglio precisate, e vi si trova ancora oggi.
Secondo voci di corridoio, il presidente di PHL e FHR si appresta, una volta dimesso, a negare qualsiasi colpa e a spiegare l’incidente come conseguenza dell’aggiunta, da parte di ignoti, di una forte sostanza psicotropa al suo cibo, che avrebbe poi causato anche il suo ricovero, e che sarebbe stata scoperta in seguito ad esami clinici.

Una prima decisione sull’allontanamento o meno di Steblin dovrebbe essere presa nella riunione straordinaria indetta per il 19 gennaio, cui parteciperanno rappresentanti di tutti i club della PHL e delle istituzioni pubbliche, anche se con ogni probabilità nessun cambiamento al vertice avrà luogo fino al termine delle Olimpiadi.