Nessuno riesce a fermare la fuga dei Tori Seduti

Domenica 8 Gennaio 2006: 8a giornata Campionato Italiano CIP

La squadra piemontese batte 4-2 i lombardi dell’Armata Brancaleone e si porta a +7 sugli avversari.

Grande spettacolo, domenica 8 gennaio al Palazzo del Ghiaccio di Torre Pellice, per l’incontro di sledge hockey
Tori Seduti Piemonte-Armata Brancaleone Lombardia, valida per il campionato italiano.
Davanti ad un folto pubblico che non si è risparmiato in tifo ed applausi, la formazione di casa ha battuto gli
avversari per 4 a 2 e ora, pur con una partita in più rispetto alle altre due contendenti conduce la classifica con 10 punti, ben sette di vantaggio sulle avversarie, a quattro giornate dalla fine.
L’Armata Brancaleone è “carica”, pronta a rifarsi dall’ultima sconfitta, il bruciante 4 a 0 subito a Torino il 25 novembre scorso. Nella panchina dei lombardi l’allenatore Mauro Papalillo, che sostituisce il titolare Matteo Bianchi assente per altro impegno.

Partenza bruciante dell’Armata Brancaleone subito in attacco. I Tori Seduti scendono in campo con Bosio,
Chiarotti, Fagone, Grill, Leperdi e Mancuso e al terzo minuto hanno la loro prima occasione da gol, con un tiro che però finisce fuori. L’incontro prosegue con un certo equilibrio, con buone occasioni per entrambe le squadre, ma è il Piemonte che con Chiaretti all’11’ ruba il dischetto ad un avversario e tira dalla distanza, ma la
traiettoria è alta. Sono solo le prove per i due gol dei Tori Seduti che concludono il primo tempo, entrambi segnati al 14’ minuto da Fagone e Leperdi.
Superato lo smarrimento per l’1-2 subìto, pronto riscatto dell’Armata Brancaleone: la seconda frazione di gioco si apre dopo appena 45’’ con la rete di Re Calegari che
segna e dà coraggio alla sua squadra, che sta giocando in inferiorità numerica a causa di una penalità di 2’ inferta al difensore Balossetti. In questi primi minuti il ritmo del gioco diventa frenetico; al 7’ sono necessari tre
giocatori lombardi per fermare Chiarotti, involato verso la porta.
È un buon momento per i padroni di casa, che però al 9’ subiscono il pareggio, per un fantastico contropiede dello scatenato Re Calegari, assistito da Magistrelli e Fantinato. L’Armata prende coraggio e un minuto dopo sfiorano il vantaggio, ma il portiere del Piemonte Amato, succeduto a Bosio, para d’istinto e sul rimbalzo di un giocatore lombardo il dischetto esce di pochissimo.
Ma la fine del tempo vede ancora in vantaggio i padroni di casa, che al 12’ segnano con Chiarotti: un dribbling e un tiro al volo che non lasciano scampo.
Passano solo 36’’ dall’inizio dell’ultimo tempo e Fagone segna il definitivo 4-2 con un altro tiro al volo dalla distanza. I minuti restanti vedono comunque ancora
grandi azioni da una parte e dall’altra: al 2’ una bellissima azione Leperdi-Chiarotti si conclude con una bella parata da parte del portiere Fabrizio Cozzi; al 4’ ci prova il lombardo Ghironzi, ma Amato gli nega il gol;
all’8’ e al 12’ due azioni confuse terminano rispettivamente con un tiro ravvicinato da parte di Rossetti (Tori Seduti), parato, e una serie di tiri e i rimpalli davanti alla porta dei padroni di casa, ma niente da fare.

(Silvia Bruno dal sito http://www.paralympicgames.torino2006.org e Daniela Colonna-Preti – Dirigente Responsabile Armata Brancaleone)

Sabato 14 Gennaio 2006: 9a giornata Campionato Italiano CIP
La squadra piemontese batte 2-0 l’Alto Adige a Torre Pellice e conferma a +9 il distacco sulle squadre avversarie. La Lombardia dovrebbe vincere tutte le prossime
partite per potersi aggiudicare la vittoria nel Campionato…. Praticamente impossibile!!!!

Nonostante il risultato ancora una volta penalizzante,
l’Armata Brancaleone ha dimostrato notevoli progressi sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista dell’intesa di squadra, e si prepara a giocare in casa Domenica 22 Gennaio a Casate (Como) contro la squadra dell’Alto Adige, nella 10° partita di Campionato.
La partita dell’8 gennaio ha segnato anche l’esordio in pista di un nuovo giocatore, Lorenzo Lucchina, entrato da soli 3 mesi a far parte dell’Armata Brancaleone.
La rappresentativa lombarda si allena a Varese presso il Palaghiaccio.
Per chi fosse interessato ad avvicinarsi a questo meraviglioso sport ancora poco conosciuto, l’Armata Brancaleone apre le sue porte al MARTEDI’ (21.15-22.50) e al SABATO (9.00-10.50).

Daniela Colonna-Preti – Dirigente Responsabile Armata Brancaleone