Un Renon fortunato riesce a battere un Cortina in crisi di risultati

di Christopher

RITTENSPORT – CORTINA 2-1;(0-0;2-1;0-0)

Il Renon torna sul ghiaccio amico dopo lo sfortunato derby di venerdì scorso perso peraltro malamente nei minuti finali in una partita davvero brutta.
I padroni di casa in campo davanti a circa 600 persone sulli spalti senza lo squalificato Daniel Spinell e senza Alex Rottensteiner, gli ampezzani privi del portiere titolare Gravel, del attacante forte Gordon e senza Tony Tuzzolino ormai in via di partenza.
Il primo tempo è tirato e molto combattuto per molte penalita' e da tante occasioni da goal tutte sprecate, la prima la sbaglia Scelfo al 2'51, servito da Rhymsha e Dagenais, tira a lato. Cortina molto pericoloso al minuto dodici in sup.num. cinque contro quattro quando Comploi e´ stato spedito nella penalty box. Al 14´43 Ciglenecki si becca dieci minuti per cattiva condotta, così finisce il primo tempo a reti bianche.

Nel periodo centrale gli ampezzani subito pericolosi al 23'50 con capitan De Bettin che non riesce a bucare Groeneveld su un rebound.
Proprio nella fase piu´ bella del Cortina Il Renon va in vantaggio al 25´14" con Timchenko che va in contropiede raccogliendo l'invito di Ansoldi e Narcisi sparando un tiro forte e preciso che si insacca nel sette alla sinistra del malcapitato Alberti per l'uno a zero.
Gli scoiattoli ampezzani pericolosi al 31´34 quando Dino Grossi si presenta solo davanti alla scatola di Groeneveld che si mostra preparato spostando pure la porta.
Il pareggio sfiorato poco dopo da Casparsson che incredibilmente sbaglia il rebound su una azione da manuale di De Bettin.
Proprio quando Cortina preme sempre di piu' Luca Ansoldi si prende un disco al 35´22" da Rhymsha e Narcisi lo porta da solo davanti ad Alberti e sigla cosi´ la seconda rete per i padroni di casa per il due a zero.
Nei minuti finali del periodo centrale ancora Renon che si rende pericoloso con il difensore Halkidis ma stavolta Alberti devia la minaccia con una gran bella parata. Il Cortina accorcia le distanze al 38´29" con Jan Hammar, proprio nel momento in cui un giocatore del Renon rientra dalla panca dei puniti, servito dai difensori da Corte e Signoretti per il due a uno, così si conclude anche la seconda frazione con partita riaperta.
Nel terzo tempo i padroni di casa si limitano a difendere, per andare poi in contropiede. Il grande assalto finale del Cortina non viene premiato sopratutto trovando in un paio di volte il portiere di casa che si mostra sempre preparato deviando alla grande.
Sperando nel pareggio il Cortina toglie il portiere ad un minuto dalla fine, ma nulla di fatto, Il Renon si porta a casa due punti fondamentali per poter proseguire la strada che lo porta al quarto posto.
I migliori giocatori in campo Groeneveld e Ansoldi per il Renon, Signoretti e Hult per il Cortina.