Val Pusteria – Cortina: il commento

di Ivan:

Val Pusteria – Cortina: 1-6 (1-3, 0-0, 0-3)

Davanti ad un folto pubblico di circa 1600 spettatori il Valpusteria scende sul ghiaccio del Lungorienza per poter portare a casa i due punti che avrebbero consentito a diminuire il distacco in classifica dal duo Renon/Alleghe.
Così il Valpusteria parte a mille e già dopo20 secondi trova la prima bella occasione con un triangolo tra Olsson e Bona, che Gravel però para in modo eccellente. Però il vantaggio pusterese arriva subito alla prossima occasione su un tiro di Knox che Gliesscher devia in rete alle spalle di un esterrefatto Gravel. Anche dopo il vantaggio il Valpusteria continua a spingere ma Gravel si mostra in gran forma. Al 4’ minuto il Cortina usufruisce di una doppia superiorità che il Valpusteria supera senza affanno.
Non cosi però al 8’, dove il Cortina ancora in superiorità numerica buca De Rouville, che non riese a trattenere un tiro dalla blu e Hammar mette in rete il rebound. Il Valpusteria accusa il colpo e il Cortina ne approfitta , segnando il 2-1 ancora in superiorità numerica con una gran bell’ azione tra Casparsson, De Bettin e Hult, che appoggia a porta vuota. Il Valpusteria ne risente per un paio di minuti e solo verso la fine del periodo riesce di nuovo ad impensierire l’estremo cortinese.

Il secondo periodo è molto equilibrato e nessuna delle due formazioni riese a concretizzare al meglio le occassioni in power-play. Specialmente il Valpusteria spreca tanto e il Cortina passa tre inferiorità indenne. Al 16’ del II. Tempo sembra che il Valpusteria può arrivare alla svolta quando Pianezze prima punisce Menardi con un fallo e 40 secondi dopo anche Da Corte. Ma il Valpusteria non punge neanche nel 5 contro 3. Anzi, Kowalzyk fa un’errore grossolano sulla blu passando il disco direttamente a Hult, che vede Menardi uscire dal penality-box e lo serve milimetricamente facendolo arrivare ad un coast to coast davanti al goalie pusterese, che Menardi fredda con uno slap imparabile all’incrocio dei pali.
Così si va al III.tempo ed il Valpusteria si proietta subito in attacco per trovare il secondo goal, che riaprirebbe la partita. Mal al 4’ minuto del III.tempo ecco la beffa che chiude la partita, quando Hult con un tiro senza pretese supera un incredulo De Rouville chen non riese a chiudere i gambali e fa passare il disco.
Ormai il Valpusteria non ci crede più e lo si vede subito dopo neanche un minuto quando il Cortina in superiorità va sul 5-1. La partita è chiusa e tutte e due le squadre non fanno più del dovuto. Unica nota ancora da rilevare è il 6. goal del Cortina al 11. ad opera di Hammar.
Per concludere si può dire che i due punti sono andati meritatamente al Cortina che pur senza due trascinatori come Ghordon e Tuzzolino è stato lesto a sfruttare i parrecchi errori difensivi del Valpusteria e cosi per il Valpusteria il traguardo del 5. posto nella regular season si allontana sempre di più.