Mondiali Under 20, Italia ko con il Kazakhstan

ITALIA-KAZAKHSTAN 0-3
(0-2; 0-0; 0-1)
Marcatori: 1 t. 0´39” PP1 Tokarev (Kaz), 11´59” PP1 Kostrikov (Kaz); 3 t. 10´26” Starchenko (Kaz)
Tiri in porta: 17 Italia – 38 Kazakhstan
Minuti penalitá: 44´ Italia – 20´Kazakhstan
ITALIA: Tragust (Andergassen); Lutz-Ceresa; Zandonella-Hofer; Marchetti-Willeit; Ambrosi-Mair; Demetz-Benetti-Andergassen; Rasom-Eisath-Iori; Mascarin-Lo Presti-Covolo; Sottsass-Platter-Oberrauch. Coach: Erwin Kostner

Niente da fare per la nazionale italiana under 20 di hockey su ghiaccio. Nella seconda partita dei Mondiali di Prima Divisione, in corso di svolgimento a Minsk, in Bielorussia, gli azzurrini si sono dovuti inchinare 3-0 ai pari etá del Kazakhstan. Decisive le troppe penalitá (alla fine saranno ben 44 minuti, con una penalitá da 10 minuti per Andergassen) subite dai ragazzi di coach Erwin Kostner, che hanno giocato per piú di un tempo con un uomo in meno sul ghiaccio. Non per niente i primi due gol kazaki sono giunti proprio in situazione di power-play.

Match subito in salita per l´Italia, che va sotto dopo appena 39 secondi, e che subisce la seconda marcatura allo scoccare del dodicesimo minuto. Dal secondo tempo in poi gli azzurrini crescono peró di tono, e rimangono a lungo in partita. Nel tentativo di accorciare le distanze si aprono peró gli spazi ai veloci contropiedi kazaki, e su uno di questi l´ottimo Tragust (nuovamente premiato come Mvp italiano) deve capitolare per la terza volta a meno di 10 minuti dall´ultima sirena.
“Usciamo dal ghiaccio a testa alta – commenta il tecnico azzurro Erwin Kostner – i ragazzi hanno lottato per lunghi tratti alla pari, soprattutto nel secondo e terzo tempo, con avversari piú veloci e piú forti tecnicamente. Purtroppo abbiamo pagato un arbitraggio oltremodo fiscale, che ci ha costretti molto spesso in inferioritá numerica. Non è stata assolutamente una partita cattiva, ma la terna ha applicato sin troppo alla lettera la cosiddetta “tolleranza zero” nei confronti di ogni tipo di contatto fisico. In questo modo, peró, si rischia di snaturare uno sport come l´hockey su ghiaccio”.
Dopo una giornata di riposo, gli azzurrini torneranno sul ghiaccio giovedí alle 18.45 (ora locale, le 17.45 in Italia) contro la Bielorussia padrona di casa e favorita per il salto di categoria. “I bielorussi sono retrocessi lo scorso anno dal gruppo A – conclude Kostner – e sono probabilmente la squadra piú forte del girone. Contro di loro ci vorrá molta concentrazione e soprattutto tantissima disciplina”
Campionato Mondiale Prima Divisione Gruppo B
Minsk, Bielorussia
12 dicembre, ore 11.45 Italia-Austria 2-2
13 dicembre, ore 11.45 Italia-Kazakhstan 0-3
15 dicembre, ore 18.45 Bielorussia-Italia
16 dicembre, ore 15.15 Italia-Polonia
18 dicembre, ore 11.45 Italia-Ungheria

Classifica: Kazakhstan 4, Bielorussia 2, Austria e Italia 1, Ungheria e Polonia 0

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey