Russian Superleague 2005/06 – trentaquattresima giornata

di Alessandro Seren Rosso

Nel pomeriggio di venerdì 9 si è disputata la trentaquattresima giornata del massimo campionato russo.
Continua la cavalcata del Metallurg di Malkin, che si sbarazza facilmente in casa del Khimik per 4-1, con firme di Kajgorodov, Kudermetov, Platonov e sigillo finale dello stesso Malkin. Per gli ospiti primo gol stagionale del navigato Antipin.
Segue in classifica, anche se con un distacco di ben tredici punti, il Lokomotiv, guidato dagli stranieri Valiquette e Rachunek, che firma il gol vittoria contro il CSKA a Mosca. Per i padroni di casa doppietta di Dmitri Upper.
Terzo posto per l’Avangard di Omsk, che viene battuto in trasferta dalla Dinamo con un punteggio calcistico di 1-0. Gol vincente dell’ucraino Shakhrajchuk, che ha disputato il campionato russo con i Falchi nel 2000/01, passando poi al Lokomotiv e allo Spartak, per approdare finalmente alla Dinamo nel 2003, due stagioni fa. Con la maglia della Dinamo ha messo a segno 53 punti in 144 partite di regular season, 5 in 13 per quanto riguarda i playoffs. Numeri quindi di tutto rispetto per il massiccio centro allievo dell’accademia hockeystica del Sokol Kiev.

La dirigenza del club di Omsk ha reso noto che Aleksandr Drozdetski e Milan Kraft hanno lasciato la squadra.
Al quarto posto, con 57 punti, a due di distacco dalla Dinamo, troviamo l’Ak Bars Kazan, che vince per 1-0 in trasferta contro il Salavat Yulaev Ufa. Decisivo il gol in avvio di partita, segnato del 23enne ex-Dinamo Ilya Nikulin.
In quinta posizione si trova incredibilmente il Lada Togliatti, che tutti davano per spacciato dopo l’esodo di Novembre, ma si è ripreso, trascinato da una grande prestazione dopo l’altra del portiere Vasilij Koshechkin, ben 200 centimetri di altezza! Sotto la guida di questo gigante buono il Lada ha risalito la china fino a trovarsi nella top-five. Protagonisti di giornata nella vittoria per 3-2 ai danni del Neftekhimik, oltre al già citato Koshechkin, il locale Zhmakin, autore del gol che ha sbloccato la partita, e Andrej Kruchinin, che ha decretato la vittoria in chiusura del supplementare.
Al sesto posto troviamo il CSKA di Mosca, mentre si dividono il settimo posto a quota 50 punti la Dinamo e il Khimik; nono posto per il Salavat Yulaev Ufa fermo a 48.
In decima posizione troviamo lo Spartak, che va a vincere a Perm per 4-3, aiutandosi con un supplementare. Grandissima prestazione dell’esperto Ivanov, che segna prima il gol del 3-3 e poi nell’overtime decide l’incontro sfruttando i passaggi dell’ucraino Ostroushok e della promessa Zubov.
L’undicesima piazza è occupata dal Severstal Cherepovets che, dopo essere stato bastonato dal Sibir, si prende una rivincita ai danni del Metallurg Novokuznetsk, battuto in casa per 2-1 con un grande Grigorenko.
Il Severstal precede di quattro punti un terzetto formato dallo stesso Neftekhimik, dallo SKA e dal Sibir, che si sono affrontate a Novosibirsk. Il risultato finale ha premiato questi ultimi, vincitori per 3-1, con gol decisivo firmato dall’ex-Bolzano Oleg Belov.
Quindicesimo posto per l’HK MVD Tver, che nell’anticipo ha battuto il Vityaz sul suo ghiaccio per 3-1.
Sedicesima posizione per il Metallurg di Novokuznetsk.
Chiudono la classifica come al solito il Vityaz e il Molot, che ha perso Kochetkov, Donika e Safronov, che hanno lasciato la squadra per protesta a causa del mancato pagamento dello stipendio. Si vocifera che un’altra decina di giocatori sia pronta a fare lo stesso.
I prossimi incontri saranno disputati dopo la Rosno Cup, terza tappa dell’Euro Hockey Tour. Match di cartello del 21 dicembre sarà Ak Bars – CSKA, ottimo test per entrambe le squadre.
Tornando alla Rosno Cup, Krikunov ha convocato come portieri Sokolov dell’SKA, Zvyagin della Dinamo e Fomichev del CSKA. Come difensori Varlamov, Yushkevich e Malenkikh del Metallurg, Gusev e Koltsov dell’Avangard, Titov e Khomitski del CSKA, Bykov e Kulyash della Dinamo. In attacco Korolyuk del Vityaz, Morozov, Zinoviev e Zaripov dell’Ak Bars, Kurjanov dell’Avangard, Malkin, Gladskikh e Kaigorodov del Metallurg, Semin del Khimik, Mozyakin del CSKA, Kharitonov e Sushinskij della Dinamo, Emeleev dell’SKA, Simakov del Neftekhimik, Vlasenkov, Nepryaev e But del Lokomotiv. Ancora assente Grigorenko per infortunio.

Tags: