Intervista a Matt Cullen.

Di Matteo Bertoni

Abbiamo avuto l’occasione di chiacchierare con Matt Cullen negli spogliatoi di Anaheim, alla fine della vittoriosa partita degli Hurricanes contro i Mighty Ducks. Questo e’ cio’ che l’indimenticato campione del Cortina ha dichiarato ai nostri microfoni:

HT: Matt, se ti chiedo qual e’ il tuo ricordo migliore del tuo anno in Italia, cosa mi rispondi?
CULLEN: Che ti posso dire… tutto! Cortina e’ una citta’ fantastica, ho giocato un grande hockey, gli amici, i tifosi… tutto!
HT: Ma alla fine, non ce l’hai fatta a vincere il titolo…
CULLEN: Ci e’ mancato veramente poco. Comunque non importa, e’ stato un grande anno lo stesso…
HT: Capita mai che Craig (Adams) ti prenda in giro? Alla fine, il campione e’ lui…
CULLEN: Craig e’ un bravo ragazzo…
HT: Se ti dico Torino, cosa ti viene in mente?

CULLEN: Le Olimpiadi! Manca poco…
HT: Quante possibilita’ hai di far parte della nazionale olimpica statunitense? Sei nella lista dei pre-selezionati…
CULLEN: Non lo so. Non dipende da me. Certamente mi piacerebbe molto!
HT: Pero’ conosci bene il selezionatore…
CULLEN: Lo so, ma nulla e’ stato ancora deciso.
HT: Quanto importante e’ stato questo inizio di stagione con Carolina per il tuo morale e’ per il tuo proseguo di carriera?
CULLEN: Molto! Mi sento fortunato di poter pattinare come voglio. Speriamo di continuare cosi’!
HT: Pensi di ritornare a giocare a Cortina, magari tra qualche anno?
CULLEN: Perche’ no?! Mi e’ piaciuto veramente tanto vivere e giocare a Cortina. E quest’estate andro’ là a passare le vacanze.
HT: Vuoi mandare un messaggio ai tuoi tifosi in Italia?
CULLEN: E’ stato bello stare con voi. Probabilmente l’esperienza piu’ bella della mia vita. Grazie di tutto!