24. giornata: la serata delle sorprese

di Oltre

La 24a giornata è stata caratterizzata da diversi risultati a sorpresa: su tutti la vittoria del Langnau a Zugo e quella del Rapperswil a Davos. Mezzo passo falso anche per il Lugano, che alla Resega si fa fermare sul pareggio dal Basilea. Infine, vittorie impoprtanti per Kloten e Friborgo rispettivamente contro Ambrì e Servette.

Davos-Rapperswil/Jona Lakers 1-2 (1-1;0-0;0-1)

1-0 16:57 Riku Hahl
1-1 17:35 Marc Weber
1-2 53:08 Stefan Hürlimann

Il Davos non è in un grande momento di forma e questa sera ha palesato notevoli difficoltà a trovare la via della rete.
La formazione sangallese ha, dal canto suo, avuto il merito di saper aspettare per poi colpire al momento opportuno (game winning goal di Stefan Hürlimann sugli sviluppi di un ingaggio perso dai grigionesi). Davos atteso ad un pronto riscatto sabato contro il Langnau.

Kloten Flyers-Ambri Piotta 3-2 (1-0;1-2;1-0)

1-0 09:55 Kimmo Rintanen
2-0 23:51 Sven Lindemann
2-1 25:19 Benoit Pont
2-2 30:35 Benoit Pont
3-2 55:55 Kimmo Rintanen

Partita sostanzialmente equilibrata quella andata in scena questa sera alla Schluefweg, anche se i padroni di casa hanno a mio avviso fatto qualcosa in più per vincere. Il Kloten parte forte e a cavallo del decimo minuto passa in vantaggio con il proprio top-scorer finlandese. In questa prima parte del match decisamente + Kloten che Ambrì, con gli aviatori che sfiorano a più riprese il punto del raddoppio… che puntuale arriva al 3’51" del secondo periodo con Lindemann. Questa rete da però una scossa alla formazione leventinese che si scuote e si fa + pericolosa dalle parti di Stephan. E le reti non tardano ad arrivare… mattatore Benoit Pont che con la propria personale doppietta riporta in parità l’Ambrì. Da questo punto il match imbocca decisamente i binari dell’equilibrio, con entrambe le squadre attente a non farsi sorprendere… fino al punto risolutore di Rintanen, che approfitta di un errato disimpegno di Korhonen per freddare Bäumle (questa sera preferito a Züger, buona la sua prova).

Lugano-Basilea 3-3 dts (3-1;0-1;0-1)

1-0 03:03 Sebastien Reuille
2-0 05:48 Glen Metropolit
2-1 11:30 Jarno Peltonen
3-1 19:40 Ville Peltonen
3-2 36:31 Julian Walker
3-3 59:29 Leonids Tambijevs

Mezzo passo falso del Lugano che opposto ad un coriaceo Basilea non va oltre il pareggio alla Resega. Partita dai due volti, con una prima parte di netta marca luganese e una seconda più equilibrata. Va riconosciuto al Basilea di averci creduto fino al ’60, ma da parte della capolista ci si aspettava sicuramente qualcosa in più (sopratutto a livello di segnature, perchè le occasioni non sono certo mancate). Lugano subito in vantaggio in apertura di confronto con Reuille, bravo a convertire in rete un intelligente passaggio di Gardner. Due minuti e l’HCL raddoppia, autore della rete Metropolit che ribadisce in rete un disco vagante nello slot. Tutto chiuso? Assolutamente no, xchè all’ 11’30" una staffilata di Peltonen (ndr. Jarno) in powerplay riporta sotto i renani contro l’andamento del gioco. A muovere di nuovo il punteggio ci pensa un’altra penalità nei confronti di un giocatore ticinese, con questa volta però il Lugano a gioire (magistrale discesa in shorthand di Ville Peltonen che con un’ottima finta supera Manzato). Di nuovo potremmo riproporre la domanda… match concluso? Nemmeno per sogno, perchè il Basilea non molla la presa e trascinato da un grande Landry prova a portare qualche pericolo dalle parti di Flückiger (preferito questa sera a Rüeger, discreta la sua prova) A dire il vero il Lugano ha tranquillamente in mano le redini del confronto, ma per sua sfortuna non riesce ad assestare il colpo del ko, ed allora il Basilea ne approfitta. Prima, su un pasticcio del portiere luganese che permette a Walker di realizzare facilmente, e dopo con una bella conclusione di Tambijevs a pochi secondi dalla terza sirena.
Sabato trasferta alla St-Léonard per la formazione ticinese, che vorrà sicuramente riscattare la bruciante sconfitta patita 2 settimane fa proprio ad opera dei burgundi.

Zugo-Langnau Tigers 4-5 (1-3;1-1;2-1)

0-1 02:18 Loic Burkhalter
1-1 05:33 Oleg Petrov
1-2 11:19 Loic Burkhalter
1-3 18:31 Cory Larose
2-3 28:10 Patrick Fischer
2-4 33:36 Vitaly Lakhmatov
3-4 44:17 Timo Pärssinen
4-4 47:31 Janne Niskala
4-5 57:22 Tommi Miettinen

Grossa sorpresa questa sera alla Herti, con il fanalino di coda Langnau che supera i padroni di casa al termine di un incontro ricco di reti. La formazione dell’Emmental conferma di essere una formazione parecchio insidiosa in trasferta, e anche questa sera ha saputo mettere in seria difficolta il proprio avversario. Game winning goal del nuovo acquisto Miettinen. Zugo chiamato al riscatto sabato, ancora a domicilio, contro il Servette, per "vendicare" la sconfitta patita ad opera dei ginevrini un mese fa.

Ginevra/Servette-Friborgo Gottéron 2-5 (1-3;0-0;1-2)

1-0 03:23 Michal Grosek
1-1 05:49 Cory Murphy
1-2 08:21 Benny Plüss
1-3 13:32 Geoffrey Vauclair
1-4 49:20 Benny Plüss
2-4 50:53 Christopher Rivera
2-5 57:49 Josh Holden

Un ottimo Friborgo si aggiudica il derby romando. Il Servette anche questa sera ha mostrato tutti i suoi limiti in questo periodo, non riuscendo a reagire alle segnature ospiti. In casa ginevrina sicuramente la strada per uscire dalla crisi è ancora lunga, ma sono dell’idea che il problema sia + mentale che tecnico. Serve insomma una vittoria per porre fine alla lunga striscia negativa.

Tags: