L’Extraliga cambia padrone: comanda il Liberec

di Davide:

approfittando del fatto che lo Slavia aveva anticipato la sua gara ad ottobre (quando ancora vinceva sempre) il Liberec domenica ha finalmente coronato il suo inseguimento ai biancorossi praghesi, attesi martedì dal derby, sorpassandoli in vetta alla classifica.
Facile la vittoria delcontro il Litvinov penultimo in classifica, sebbene reduce dall’aver battuto lo Slavia: un 3-0 che non ammette discussioni con le reti di Lubomir Vaic,11° centro stagionale, Jan Visek e Valdemar Jirus, con il portiere Milan Hnilicka seriamente impegnato solo all’inizio della gara da Daniel Branda.
Manca l’occasione per agganciare la vetta, invece, il Vitkovice, sconfitto in casa 2-3 davanti a 8.000 spettatori da un redivivo Sparta, che rimonta i locali nell’ultimo periodo con una doppietta di Ian Marek e si presenta al meglio al derby di martedì, deciso a vendicare la sconfitta della prima stracittadina della stagione.

Vitkovice che viene agganciato al terzo posto dallo Zlin, vincitore nettamente, 4-0, su un Kladno che deve ormai riporre i sogni di gloria e cominciare a guardarsi le spalle e deve ringraziare il proprio portiere Zdenek Orct, autore di ben 49 parate, se il ritorno da Zlin non è stato peggiore. I Biancorossi di casa hanno nel frattempo annunciato la cessione dell’attaccante Martin Ambruz, mai utilizzato quest’anno, ai bielorussi del Gomel
Conferma i segni di ripresa il Plzen, che batte 4-1 lo Znojmo e annuncia l’acquisto del nazionale juniores Martin Latal, dal Kladno, che si aggiunge ai recenti arrivi di Petr Koukal dal Pardubice, al quale è andato in cambio Marek Vorel.
E adesso è tempo del derby di Praga.