Italia, chiusura in bellezza contro la Francia

ITALIA-FRANCIA 2-1
(1-0; 1-0; 0-1)
Marcatori: 1 t. 13’21” Busillo (Ita); 2 t. 19’18” De Bettin (Ita); 3 t. 2’35” Hecquefeuille (Fra)
ITALIA: Hell (Baur); Strazzabosco, F.Ramoser, Helfer, Trevisani, Signoretti, Lorenzi, Egger; De Bettin, Chitarroni, Iob, Scandella, Parco, Iannone, Busillo, Ansoldi, Margoni, M.De Toni, Rigoni. Coach: Mickey Goulet

L’Italia chiude in bellezza l’esperienza di Torino Ice 2005, test event di preparazione ai Giochi Olimpici di febbraio, torneo valido anche quale tappa dello Euro Ice Hockey Challenge. Gli azzurri, in un Palasport Olimpico nuovamente stracolmo, con circa 6mila spettatori sulle tribune, superano 2-1 la Francia e guadagnano così il secondo posto finale in classifica con 4 punti alle spalle dell’imbattuta Austria.
Per l’ultimo match del torneo coach Goulet preferisce Günther Hell a Renè Baur a difesa della gabbia, e lascia in tribuna Nicola Fontanive e Christian Borgatello. Rientrano dunque in roster, dopo l’assenza di venerdì con l’Austria, Alex Egger e Luca Rigoni. Primo tempo caratterizzato dalle moltissime penalità assegnate dalla statunitense Wrazidlo, arbitro donna dal fischio piuttosto facile. A farne le spese sono soprattutto gli azzurri, che affollano in più occasioni il penalty box, e che sono costretti a giocare diversi minuti in situazione di doppia inferiorità numerica. Il gioco è molto spezzettato, e lo spettacolo ne risente. L’Italia riesce comunque a portarsi in vantaggio grazie ad un incursione di Busillo che batte l’ex goalie del Milano Fabrice Lhenry con un fendente a fil di palo.

Il match non decolla neppure nel secondo tempo: ancora troppe le penalità fischiate, e special team incapaci di concretizzare i numerosi power-play. La Francia sfiora il pareggio con Bachet, ma a meno di un minuto dalla sirena è l’Italia a passare di nuovo. In superiorità numerica De Bettin fa partire una gran botta dalla zona d’ingaggio che non lascia scampo all’estremo transalpino.
La partita sembra in discesa, ma la Francia si riporta subito in linea di galleggiamento grazie alla rete di Hecquefeuille in avvio di terzo tempo. L’ultima frazione è piuttosto combattuta, ma complice anche la stanchezza per le tre partite giocate nel giro di quattro giorni le due squadre non hanno la lucidità necessaria per affondare i colpi decisivi. Il coach francese Dave Henderson tenta anche la carta del sesto uomo di movimento, ma la mossa non sortisce alcun effetto, e il risultato resta inchiodato su un 2-1 che premia un’Italia sicuramente più meritevole rispetto agli avversari.
Il prossimo impegno ufficiale per la nazionale sarà la terza e ultima tappa stagionale dello Euro Ice Hockey Challenge, in programma a Briancon, in Francia, dal 16 al 18 dicembre. L’Italia, oltre che con i transalpini, se la vedrà anche con Kazakhstan e Lettonia. Prima della trasferta in terra francese, il Blue Team tornerà però nuovamente sul ghiaccio del Palasport Olimpico di Torino. Il 13 dicembre è infatti prevista un’amichevole contro il Team Canada: in quell’occasione dovrebbe essere ufficialmente inaugurato il palazzo del ghiaccio progettato dall’architetto giapponese Arata Isozaki, che per il test event è stato utilizzato solo a mezzo servizio.

Austria-Slovenia 4-1
(1-0; 0-1; 3-0)
Marcatori: Welser, Szücks, Rebek, Latusa (Aut); Muric (Slo)

Classifica Finale Torino Ice 2005 – Euro Ice Hockey Challenge

Team PT. V N P GF GS
Austria 6 3 0 0 12 6
Italia 4 2 0 1 7 6
Slovenia 2 1 0 2 8 9
Francia 0 0 0 3 5 11

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey